Avellino. Braglia: “Foggia? Avversario arduo, servirà un buon approccio”

Mantenere intatta la striscia di imbattibilità è l’obiettivo numero uno dell’Avellino. Sono sin qui 11 i risultati utili consecutivi inanellati dalla formazione allenata da mister Piero Braglia (6 vittorie e 5 pareggi). Una tendenza che gli irpini vogliono confermare anche al cospetto del Foggia di Zeman. I lupi, sesti nel girone C, si misureranno con la formazione rossonera domenica al Partenio Lombardi per la 19esima giornata di Serie C (ore 14:30). Il Foggia, settimo in classifica, metterà piede in Campania dopo aver ritrovato la vittoria contro la Virtus Francavilla.

Piero Braglia

Piero Braglia – Avellino

Quest’oggi, in conferenza stampa, è intervenuto mister Piero Braglia. Il tecnico dell’Avellino ha presentato la gara casalinga col Foggia rilasciando queste dichiarazioni: “Giochiamo contro un avversario che, se non fosse per la penalizzazione, avrebbe i nostri stessi punti. Questo già fa capire l’importanza della gara. Dovremo disputare una partita attenta ed aggressiva. Conosciamo le loro caratteristiche e se non li affrontiamo nel modo giusto rischiamo di non portare a casa il risultato”. 

Sulle voci di mercato: “Onestamente a me non importano. De Simone ha soltanto fatto i complimenti ai ragazzi che da professionisti seri riescono a mettersi alle spalle determinate situazioni. Si parla di mercato e di rinnovi dall’inizio della stagione ma i ragazzi hanno sempre fatto il loro. Non vedo dove sia il problema”.

Su Micovschi e Mastalli: “Alessandro è un ragazzo esemplare. È un giocatore che come atteggiamento è perfetto e, a volte, a tenerlo fuori dispiace. Però neanche mi va di snaturare le sue caratteristiche facendolo giocare a due, dove secondo me fa fatica. Purtroppo bisogna tenere in considerazione tanti fattori e scegliere il meglio per la squadra. Micovschi inizialmente ha fatto un pò fatica, ora però lo vedo meglio. Spero che possa darci quello che tutti ci aspettiamo da lui”.