Avellino. Bomber del cuore: Ardemagni a sostegno di #giulemanidailupi

Non è la prima volta e non sarà l’ultima. Capita sempre più spesso che le squadre di calcio si prodighino in prima persona a sostegno di una campagna sociale. Questa volta a farlo l’Avellino e per una campagna molto particolare.

Si tratta della lotta contro la caccia e l’abbattimento dei lupi su tutto il territorio nazionale. Il primo a sostenerla è il bomber Matteo Ardemagni, che si è prestato ad uno scatto con la lupa Akemi per sposare la causa dell’Associazione “In ricordo di Lacuna”.

Di seguito il comunicato: “L’uomo si rimette il cappuccio nero e si improvvisa nuovamente boia: oggi il condannato è il lupo, un’ animale nobile, sontuoso, magnifico oltre ad essere l’animale simbolo dell’Irpinia, la zona di appartenenza della nostra associazione. Perciò, dopo 46 anni di protezione assoluta dei lupi, auspichiamo che si possa fare un passo indietro e cercare di arginare il problema attraverso un serio e rigoroso studio. L’associazione In ricordo di Lacuna ringrazia l’attaccante dell’Avellino Calcio Matteo Ardemagni, la meravigliosa Akemi e il suo proprietario Francesco Imbimbo e Francesco Celli per aver contribuito a realizzare questo scatto.”

Cristina Mariano