AreAvellino. Si riparte da Asencio: torna la vittoria in casa irpina

Dopo ben nove turni l’Avellino torna a sorridere portandosi a casa una vittoria importantissima in chiave classifica. Bidauoi come al solito si dimostra tra i migliori in campo, un giocatore partito in sordina, tra la diffidenza e che con Novellino è sbocciato diventando devastante nelle ripartenze e nelle serpentine. Non un goleador, ma un giocatore pericoloso che mette scompiglio nelle difese avversarie.

Gli irpini tornano a vincere dopo poco più di due mesi, raccogliendo in questo lasso di tempo solo pareggi e sconfitte complicando la situazione in graduatoria, ma soprattutto mettendo in dubbio la posizione del tecnico, quanto meno per quel che riguarda la piazza.

Poco sforzo e massimo risultato, nonostante il gol nel finale, unico neo della serata. La formazione irpina ha dimostrato che se c’è l’attaccante cinico, può fare paura a chiunque. Un campo pesante, allo stremo dell’agibilità nonostante il manto in sintetico. Nonostante la fatica, gli irpini mettono in scena una buona prestazione tenendo a bada una Ternana che lontano dal proprio stadio non riesce a vincere.

Tutto nel segno di Bidauoi e del giovane spagnolo, Asencio, che ha firmato proprio l’ultima vittoria dell’Avellino, quella contro la Pro Vercelli.

Una serata che regala brividi, non solo meteorologicamente parlando: si rivede in campo, durante l’intervallo Gavazzi, ma soprattutto, come detto, si ritrovano i tre punti. Il 2017 finisce bene, che sia il punto di partenza del 2018?

A questa domanda solo il tempo darà risposta, quel che conta è godersi la vittoria.

Cristina Mariano

Condividi