Albanova. Presentata la stagione 2022/23: Caterino e soci aprono le danze

“Questa sarà un’annata cruciale per il nostro cammino. Abbiamo allestito un team competitivo e poi credo che gli obiettivi condivisi e condivisibili portano pian piano al raggiungimento di traguardi impossibili” – ha affermato il presidente Pasquale Caterino per aprire la conferenza stampa che inaugura la stagione 2022/2023 dell’Albanova.

L’evento – a cui hanno partecipato le amministrazioni dei comuni di Casapesenna con il sindaco Marcello De Rosa, San Cipriano d’Aversa con l’Assessore allo Sport Antonio Coppola e di Casal di Principe con la presenza di Franco Natale – è stato l’occasione per presentare il nuovo tecnico Andrea Ciaramella e il nuovo direttore sportivo Francesco Mennitto della societá biancoceleste.

Importante e ragguardevole è stato proprio l’intervento del primo cittadino di Casal di Principe Franco Natale, che ha parlato di come “lo sport sia cultura” e di come la sua amministrazione stia facendo di tutto per fare dello stadio “Angelo Scalzone” un impianto modello, fatto di elementi essenziali ma anche di accessorri all’avanguardia. “Creiamo cittadini attraverso lo sport” – ha detto l’Assessore con delega allo Sport di San Cipriano d’Aversa Antonio Coppola.

Ma i giovani sono il futuro e l’Albanova vuole puntarci tanto visto che la societá punterà su un forte settore giovanile guidato da profili con competenze importanti per avere in futuro ragazzi propri che riescani a scalare i diversi gradi fino alla prima aquadra.

Importante sará anche la presenza nel direttivo della dott.ssa Bruna Improta, l’anno scorso una degli artefici della scalata della San Ciprianese in Promozione e da oggi di nuovo, visto che è un ritorno, con l’Albanova: “Ormai sono di adozione casalese – ha detto l’Improta, che ha continuato – “Sono felice di essere ritornata qui per lavorare con la famiglia Zippo e con lo stesso Pasquale Caterino. Speriamo di toglierci delle grosse soddisfazioni”.

Insomma una bella atmosfera in quel di Casapesenna oggi pomeriggio, con la sperenza della dirigenza di iniziare un percorso che li porti al sogno serie D, come ha detto il presidente Pasquale Caterino: “Noi ci poniamo l’obiettivo di vincere tutte le partite, poi vedremo. Rispetto alla stagione passata cercheremo di fare uno sforzo in piú sul mercato per dare al mister Ciaramella una squadra competitiva in tutti i suoi lati”.

Infine Giuseppe Zippo, presidente onorario, ha voluto salutare Ciro Amorosetti: “Una persona fantastica e ben preparata. Noi come societá a tre giorni dalla fine del campionato ci siamo sentiti di offrire il prolungamento ad Amorosetti e lui ha accettato, poi l’arrivo del direttore sportivo Mennitto ha sparagliato un po’ le carte”.

E stagione 2022/2023 sia allora per l’Albanova, che fra poco scenderá in campo alla guida di Andrea Ciaramella per iniziare la nuova stagione: “Non vedo l’ora di scendere in campo ed allenare i ragazzi. Voglio ottenere i risultati attraverso il lavoro e credo che qui ci sia una bella impostazione societaria per fare bene”. Poi una domanda su quella Giugliano – Frattese del 2019: “Un incubo! L’ho sognata per giorni interi quella partita. Ma credo anche che sfide cosí ti danno la forza per fare meglio in futuro” – ha chiosato l’allenatore.