Agropoli-Battipagliese. Parola all’ex Di Giacomo: “Non una partita come le altre”

Battipagliese verso un importante incontro. Le zebrette, infatti, nel week-end affronteranno l’Agropoli di Gianluca Esposito, che proprio nel pomeriggio di oggi è scesa in campo per la partita d’andata di Coppa Italia Dilettanti.

“Non sarà una partita come tutte le altre” – Cos√¨ descrive il match del Guariglia uno degli ex di turno, Raffaele Di Giacomo. L’attaccante, infatti, ha vestito la maglia azzurra nella stagione 2011/2012, quando l’Agropoli “Ha scritto la storia, vincendo il campionato di Eccellenza raggiungendo la Serie D”. Passano gli anni, ma non il legame che intercorre tra la maglia dei cilentani e l’attaccante classe ’86: “Ad Agropoli ho lasciato un pezzo di cuore -ammette il calciatore ai nostri microfoni- Sarà sempre legat a questa squadra per quello che siamo riusciti a fare. Ora, però, ho un’altra maglia da difendere. Io sono cos√¨, qualsiasi sia la squadra per cui gioco butterò il sangue fino alla fine”.

Un punto a dividere le due squadre. Battipagliese a 11 punti e quarti in classifica, mentre i delfini subito dietro con alle spalle la sconfitta contro la Virtus Avellino e con due partite da recuperare. Quasi uno scontro diretto per rimanere nei piani alti della classifica: “Non credo che si possa parlare di scontro diretto, mancano ancora troppe partite e soprattutto l’Agropoli ha due sfide da recuperare. Sicuramente scenderemo in campo per cercare di portare punti a casa. Sarà un match difficile, combattuto. L’Agropoli ha in squadra dei giovani pieni di agonismo, ma noi proveremo a fare nostra la partita”.

Un solo gol per lui in questo campionato, ma in caso di marcatura contro l’Agropoli: “Sicuramente non esulterei verso i tifosi dell’Agropoli, ma esulterei, esulterei per me, per quello che faccio”.

Pensiero per entrambe le tifoserie per chiudere: “I tifosi dell’Agropoli me li porto nel cuore, sono dei tifosi particolari. Sono scettici all’inizio, ma poi quanto capiscono che di fronte hanno veri uomini e persone che si impegnato seguono e stanno vicino. Per quanto riguarda i supporters della Battipagliese, sono sicuro che ci seguiranno, ma ho letto che ci saranno pochi biglietti a disposizione. Mi dispiace, perchè giocare con i tifosi è un’altra cosa. I tifosi sono la parte più importante di questo sport”.

Cristina Mariano