Afragolese-Puteolana 3-3 (dts). Rossoblu verso la Sicilia, i flegrei sfiorano il ribaltone

L’Afragolese accede alla fase nazionale dei play-off promozione per un posto in Serie D, dopo una partita davvero combattuta e dai mille risvolti. Novanta minuti non bastano infatti alle due finaliste del girone A di Eccellenza Campania per decretare chi andrà a disputarsi gli ultimi turni prima di poter godere nell’accesso per la porta secondaria nel campionato interregionale.

Non nasce sotto i migliori auspici questo match, a causa di un comunicato dei giocatori della Puteolana che lamentano il non pagamento dei rimborsi spese per l’intera stagione calcistica. Nessun forfait però da parte dei granata che si presentano al Moccia con la voglia di portare a casa la qualificazione.

Un tempo per parte in questo match infinito. Infatti il primo tempo è quasi tutto di marca rossoblu. Gli uomini di Coppola ci mettono appena 4′ prima di riuscire a passare in vantaggio con Tarascio. Ripartenza, palla che si stampa prima sul palo e poi va alle spalle di Fernandez non particolarmente reattivo. Ad innescare il tutto Fammiano. Non riesce a reagire la Puteolana, che sembra completamente in balia della formazione di casa, tant’è che all’8′ arriva il raddoppio con Del Sorbo, servito da Manzo sulla sinistra. Neanche in questo caso granata che riesce a subire la botta e reagire dal punto di vista fisico e psicologico ed al 12′ arriva il 3-0 di Pesce che sembra aver spento virtualmente il match. Ancora un contropiede, questa volta ad ingaggiarlo è Tarascio che serve poi il compagno e batte Fernandez. Afragolese, però, che pian piano sembra cullarsi sul triplo vantaggio, nonostante Tarascio sia stato vicino alla rete del 4-0 con una ripartenza bruciante, sulla quale, però, Fernandez c’è e prima della gioia del gol il centrocampista rossoblu. Per l’Afragolese che si va pian piano spegnendosi, c’è una Puteolana che mette fuori l’orgoglio ed inizia a reagire. Sfiora il gol del 3-1 la formazione flegrea con Pietro Pastore, ma è solo il preludio al gol che arriva, poi, al 29′ proprio con Pastore. Ultimi scorci del primo tempo combattuto, prima di chiudere con il duplice fischio.

Il secondo tempo sembra ancora di marca rossoblu, che già all’apertura sfiora il poker con un contropiede davvero clamoroso. Due contro il portiere avversario, ma il guardalinee alza la bandierina e forma tutto. Il pallonetto, comunque, finisce oltre il fondo. Con il passare dei minuti la Puteolana sembra crescere, mentre Coppola e i suoi si rilassano tanto da togliere gli uomini più importanti. Al posto di Del Sorbo, nella seconda parte della ripresa entra Incoronato, che sfiora per due volte il poker che chiuderebbe i giochi. E’, invece, la Puteolana a prendere in mano il possesso del match pressando e riuscendo a trovare il gol che accorcia le distanze, ma che riapre lo spiraglio tempi supplementari. A segnare è Pasquale Carotenuto all’84’. L’Afragolese gioca con il cronometro e con la pressione psicologica, cercando di fermare con il nervosismo gli avversari che tengono palla e tranquillità. In pieno recupero, infatti, sempre i flegrei riagguantano il match grazie ad un fallo di Buono su Massimo Conte entrato al 59′. Dal dischetto va Carotenuto che batte il portiere avversario.

Si va ai supplementari con i rossoblu in dieci uomini e la Puteolana che continua a giocare mettendo in difficoltà i padroni di casa. Niente da segnalare, però, riguardo alle occasioni di rete, con l’Afragolese che continua a giocare con la tenuta nervosa dei granata e la Puteolana che inizia a sentire la fatica non riuscendo a confermare la brillantezza vista nel secondo tempo regolamentare. Due occasioni, una per parte, invece, nel secondo tempo supplementare, prima Pastore prova a portare il risultato dalla parte dei granata, poi Carfora. Entrambi i tentativi si concludono con un nulla di fatto. Al triplice fischio è l’Afragolese a festeggiare sotto il settore ospitante i propri tifosi.

TABELLINO

AFRAGOLESE-PUTEOLANA: 3-3 (dts) (parziali 3-1; 3-3)

AFRAGOLESE (4-3-3): Scarano; Ciano, Noviello (38′ Ruscio), Fiorillo, Buono; Pesce (60′ Cardone), Vitiello, Tarascio; Fammiano (116′ Varriale), Del Sorbo (76′ Incoronato), Manzo (64′ Carfora). A disp: Mola, Varriale, Tuscio, Maiello, Cardore, Carfora, Incoronato. All. Maurizio Coppola

PUTEOLANA (4-3-3): Fernandez (46′ Riccio); Ferraro, Canzano (67′ Palomba), Signore, Novelli; Inserra, Gargiulo (67′ Palumbo), Napolitano; Pastore, Carotenuto, Guadagnolo (59′ Conte). A disp: Riccio, Palomba, Parisi, Caccia, Loiacono, Conte, Palumbo. All: Savio Sarnataro.

ARBITRO: Cosimo Della Carpini di Isernia

ASSISTENTI: Palosi di Ercolano, Gambino di Nocera Inferiore

MARCATORI: 4′ Tarascio (A), 8′ Del Sorbo (A), 12′ Pesce (A), 29′ Pastro (P), 39′ st e 45’+6′ st Cartenuto (P)

AMMONITI: Vitiello (A), Pesce (A), Tarascio (A); Napolitano (P), Carotenuto (P)

ESPULSI: Buono (A)

ANGOLI: 5-6

RECUPERI: 3′ pt, 6′ st; 0′ pts, 2′ sts

NOTE: 700 spettatori circa

Cristina Mariano