Afragolese. Masecchia vola basso: “Cinque o sei per la vittoria, siamo forti, ma dividiamoci la pressione”

Sono passate ventiquattro ore dalla compilazione del calendario del campionato di Eccellenza. Il pensiero delle squadre, però, è all’esordio stagionale della prossima settimana, quello in Coppa Italia Dilettanti.

Ancora una settimana, quindi, per rilassarsi prima dell’inizio ufficiale del campionato e un girone infernale attende le squadre che militano nel girone A. Pomigliano, Afragolese, Puteolana, Albanova, Frattese e Afro Napoli sono le candidate a rendere la stagione entusiasmante per i tifosi e gli appassionati al calcio regionale: “Credo che quest’anno il campionato sarà davvero difficile -commenta ai nostri microfoni Giovanni Masecchia, allenatore dell’Afragolese- Molti ci hanno per favorita, ma penso che ce sono cinque o sei che possono portarsi a casa questa vittoria. Forse solo Albanova e Afro Napoli sono seconde, ma questo non vuol dire che non possano rivelarsi pericolose”.

Sono, però, quattro quelle che si batteranno fino all’ultima giornata per portarsi a casa la promozione diretta in Serie D: Noi, il Pomigliano, la Frattarese e la Puteolana abbiamo speso tanto, quindi pensare che solo l’Afragolese debba vincere è sbagliato. Come detto -continua il tecnico- credo che sarà un campionato davvero complicato perchè non vedo squadre in difficoltà come ce ne potevano essere l’anno scorso. E’ chiaro che ognuno voglia allontanare le pressioni, ma non siamo i soli a poter ammazzare il campionato”.

Tempi di calendario: “E’ una frase banale dire che prima o poi dobbiamo affrontarle tutte -commenta Masecchia- ma la verità è che partire con una sfida con un’avversaria partita in ritardo o non completa è un vantaggio. In linea di massima posso dire che il nostro avvio è morbido, abbordabile. Abbiamo il vantaggio di essere partiti prima, ma anche altre squadre hanno costruito rose importanti. Bisogna stare attenti. I gruppetti? Non so quando potranno vedersi, perchè ripeto non ci sono delle squadre in difficoltà. Tutt’altro, vedo squadre organizzate, come il Marcianise che ha un allenatore giovane e bravo, lo stesso Poggiomarino. La Virtus Volla ha un allenatore esperto, squadra giovane, ma comunque resta sempre una squadra rognosa da affrontare. Albanova e Afro Napoli, le ho già citate. Non conosco solo la Nuova Napoli Nord, ma sicuramente venderà cara la pelle”.

Questione Coppa Italia, l’Afragolese scenderà in campo il 4 settembre alla seconda giornata del triangolare. Ad attenderla il Marcianise:Vogliamo provare a vincere entrambe, perchè in entrambe si può arrivare a vincere la promozione in D. Proveremo ad andare avanti quanto più in là ci è possibile ma non sarà semplice. Quale più facile? Non esiste niente di facile: le ultime stagioni hanno dimostrato che anche il percorso di Coppa non è facile. Le campane sono uscite tutte al primo turno nazionale. Bisogna lavorare, lavorare tanto e migliorarci per arrivare ad essere competitivi anche fuori dalla regione”.

Cristina Mariano