Acerrana ancora KO, all’Arcoleo passa il Casoria

Quarta sconfitta interna, la terza consecutiva, in campionato per l’Acerrana. Stavolta, dopo Savoia, Albanova e Pomigliano, a passare all’Arcoleo è il Casoria con un gol di Luigi Liguori in pieno recupero. Un’autentica beffa per i granata che, dopo un primo tempo molto equilibrato, danno il meglio di loro stessi nella ripresa fallendo in più circostanze il match point. Poi la scudisciata viola nel momento meno atteso, che prolunga il periodo di crisi del Toro, al terzo stop consecutivo ma con la possibilità di riscattarsi subito in Coppa regionale nella seconda semifinale contro il Savoia prevista per mercoledì 11.
FORMAZIONI – Novità di formazione e di sistema di gioco per mister Vincenzo Di Buono, che presenta uno scacchiere titolare rinnovato rispetto a quello visto all’opera ad Ischia. Si passa al 4-3-3 – schieramento tattico replicato dai viola – con Puzone che va a fare il terzino destro ed il relativo abbassamento di De Angelis sulla linea dei difensori, la coppia centrale è composta da Borrelli e Taddeo. In regia si vede Vitale dal primo minuto, supportato da Porcaro e Carannante. In attacco è ancora Befi ad agire tra Arciello e Vincenzo Pisani jr. Tra i pali Munao.
PRIMO TEMPO – Poche le emozioni nei primi 45 minuti. La gara è tatticamente bloccata anche se discretamente agonistica tanto che, prima dell’intervallo, il direttore di gara, il casertano Magnifico, dovrà sventolare il cartellino giallo in ben sette circostanze (tre tra i padroni di casa e quattro tra gli ospiti). Inizia le danze il Casoria con un’inzuccata di Battaglia troppo centrale per Munao. Un siluro di Arciello finisce alto ma è più preciso il calcio franco dalla distanza di De Angelis che Capece è costretto a smanacciare in angolo. Poi nulla più, con Borrelli che spicca tra i granata per una marcatura asfissiante su Orefice e una destrezza innata sulle palle aeree. In sostanza entrambe le squadre faticano a costruire gioco annullandosi a vicenda.
SECONDO TEMPO – Più bellicoso il secondo tempo, con l’Acerrana che aumenta i ritmi, alza il baricentro e mostra più voglia di vincere dell’avversario. Fatto sta che il Casoria prova ad innescare la fantasia e la velocità di Liguori, che gioca praticamente su tutto il fronte d’attacco. Proprio il 10 viola fallisce a cinque metri da Munao (palla alle stelle), poi è l’Acerrana a salire in cattedra ed a creare occasioni a ripetizione. Capece da distanza ravvicinata fa il miracolo sul neo entrato Spilabotte, imbeccato da Pisani jr, quindi Vitale confezione la staffilata che si spegne a lato e poi prepara il corner che Puzone gira di testa oltre la traversa facendo gridare al gol.
Pisani jr è una furia a destra per la quantità di traversoni che riesce a proporre grazie anche alla maggiore audacia di Puzone, ma sono un po’ tutti a salire di tono. L’avvicendamento tra Vincenzo e Domenico Pisani non produce grosse modifiche tattiche, perché quest’ultimo continua in maniera soddisfacente il lavoro del compagno. Solo nel finale il Casoria tenta di stuzzicare i granata intravedendone un fisiologico calo di tensione. In due circostanze è il solito Liguori a metterci lo zampino, alzando nel primo caso una palla morbida che finisce di un soffio sopra la traversa (la verticalizzazione era stata di Rinaldi), e poi griffando il gol vittoria nel terzo dei quattro minuti di recupero concessi.
Sugli sviluppi di una rimessa laterale, è decisivo l’assist di Di Gilio – in anticipo su Borrelli – per Liguori, il quale elude la marcatura di Suppa e fa centro. Non c’è neanche il tempo di riordinare le idee che Magnifico sancisce la chiusura della contesa. Per l’Acerrana una sconfitta, mai come questa volta, dolorosa e immeritata.
ACERRANA-CASORIA 0-1
48’st Luigi Liguori
ACERRANA (4-3-3): Munao, Puzone 03, Taddeo (36’st Rinaldi), Borrelli, De Angelis; Porcaro (24’st Russo), Vitale, Carannante 04; Vincenzo Pisani jr (31’st Domenico Pisani), Befi (36’st Suppa), Arciello (10’st Spilabotte). A disp.: Giordano, Affinito 03, Di Zazzo 04, Todisco. All. Vincenzo Di Buono
CASORIA (4-3-3): Capece, Donzetti, Battaglia, Terracciano (14’st Bravaccini), Abbruscato; Di Gilio, Rinaldi, Auriemma (31’st Sessa); L. Liguori, Orefice (31’st Lucignano), Basso (44’st Monaco). A disp.: Caputo, G. Liguori, Napolitano, Francese, Calise. All. Carmine Correale
ARBITRO: Giuseppe Magnifico (Caserta)
ASSISTENTI: Francesco Di Rosa (T. Annunziata) e Marco Mauriello (Frattamaggiore).
AMMONITI: Vitale, Befi, Vincenzo Pisani jr e Domenico Pisani (A); Donzetti, Abbruscato, Rinaldi, Battaglia, Terracciano, Di Gilio e L. Liguori (C).
ANGOLI: 5-2
RECUPERO: 2’pt, 4’st