Winter Cup – Acqua&Sapone-Pescara 5-3. Girandola di emozioni a Cercola, i leoni alzano la coppa

Per la finale della Winter Cup, al Centro “Federale Fipav” di Cercola si sono affrontate le compagini abruzzesi dell’Acqua&Sapone e il Pescara C5. Un derby, una girandola di emozioni, che alla fine premia gli uomini di Ricci, dopo una rimonta e una gara giocata a mille da entrambe le squadre.

IL MATCH – L’esperto tecnico del Pescara, Colini, schiera uno starting five composto da Capuozzo tra i pali, Leggiero, Ghiotti, Borruto e Canal. La risposta di Ricci è affidata al quintetto che vede in porta Casassa e avanti Lima, De Oliveira, Bordignon e Jonas. Avvio arrembante per entrambe le contendenti al titolo, un approccio cattivo e allo stesso tempo molto tattico, che lascia spazio anche allo spettacolo. Il match sembra in equilibrio, ma a rompere l’incanto ci pensa Canal, che sblocca il risultato e porta in vantaggio il Pescara, sparando a rete una ribattuta su tiro di Borruto. I leoni rialzano la testa e si portano dalle parti di Casassa, senza riuscire a trovare il pareggio. Diversamente, gli uomini di Colini raddoppiano con Rosa che, con un pregevole tocco di fino, beffa Mammarella. Subita la rete, prova a ricompattarsi l’Acqua&Sapone e riesce a riaprire la contesa grazie alla rete di De Oliveira, che sorprende Capuozzo sul secondo palo. I ritmi della gara sono alti, come anche per il livello tecnico, entrambe le squadre non vogliono cedere il passo e questo crea il giusto spettacolo per il pubblico accorso al Centro Fipav a Cercola. Tanto gioco e intensità, gli uomini di Ricci vanno vicini al pareggio ancora con De Oliveira, ma Capuozzo si oppone egregiamente alla conclusione. Il pareggio arriva una manciata di minuti più tardi, quando l’Acqua&Sapone trova la rete di Canabarro, un’autentica sassata che non lascia scampo all’estremo Capuozzo. Si riaccende il match e i leoni mettono la freccia per il sorpasso, a completare la rimonta è Romano, che approfitta di un’uscita a vuoto di Capuozzo per depositare la palla in rete, a porta sguarnita. Si va a riposo con l’Acqua&Sapone in vantaggio sul Pescara, dopo aver rimontato due reti ai delfini.

Alla ripresa delle ostilità, la partita ricomincia proprio li dove si era sospesa, con le squadre che si danno battaglia sul parquet, senza risparmiarsi. Un derby infuocatissimo, il Pescara preme sull’acceleratore nella speranza di raggiungere il pareggio, mentre i leoni gestiscono il vantaggio e provano a colpire con velenosissime ripartenze. Il parziale resta comunque invariato, mentre il cronometro corre e per la squadra di Colini potrebbe farsi sempre più dura. I delfini, mai domi, riescono a trovare la rete del pareggio con Cuzzolino che, dalla media distanza, infila insacca la sfera. L’Acqua&Sapone ha la possibilità di trovare il nuovo vantaggio, ma la punizione di Lima viene neutralizzata da Capuozzo, con un bellissimo colpo di reni. Quando mancano poco meno di dieci minuti alla fine gli uomini di Ricci rimettono la testa avanti, con Murilo che disegna la diagonale perfetta per il nuovo vantaggio. La risposta biancazzurra è affidata a Cuzzolino, che però colpisce solo la parte esterna parte esterna del palo. Ci prova ancora il Pescara, ma ancora una volta Cuzzolino è fermato da un legno, questa volta è la traversa a salvare Mammarella. Colini gioca quindi la carta del portiere di movimento, un uomo più per creare superiorità numerica con Cuzzolino. La tattica sembra funzionare, il Pescara assedia la metà campo degli avversari, ma senza riuscire a trovare i varchi giusti in una compattissima difesa dell’Acqua&Sapone. Rischiano gli uomini di Colini e i nerazzurri allungano il vantaggio con la rete di Lima, a porta sguarnita. La gara volge al termine con la vittoria dell’Acqua&Sapone, che conquista la Winter Cup, dopo l’ultima vittoria di un trofeo nell’anno 2014.

ACQUA&SAPONE UNIGROSS – PESCARA: 5-3 (3-2 pt)

Acqua&Sapone: Casassa; Lima, De Oliveira, Bordignon, Jonas. Panchina: Mammarella, Canabarro, Lukaian, Rocchigiani, Romano, Murilo, Ruiz. All.: Ricci

Pescara: Capuozzo; Leggiero, Ghiotti, Borruto, Canal. Panchina: Pietrangelo, Caputo, Pulvirenti, Duarte, Rosa, Cuzzolino, Azzoni. All.: Colini

direttori di gara: i sigg. Dario Pezzuto della sez. di Lecce, Lorenzo Cursi della sez. di Jesi e Giovanni Beneduce della sez. di Nola
cronometrista: il sig. Salvatore Minichini della sez. di Ercolano

marcatori: 5’06” Canal (P), 5’41” Rosa (P), 8’35” De Oliveira (AS), 16’40” Canabarro (AS), 18’00” Romano (AS), 7’13” stCuzzolino (P), 10’39″st Murilo (AS), 18’14″st Lima (AS)

ammoniti: De Oliveira (AS), Lukaian (AS), Duarte (P), Leggiero (P), Canabarro (AS), Borruto (P)
espulsi:
falli: 3-5 pt, 4-4 st

Dal nostro inviato al PalaCercola – Gianfranco Collaro

Condividi