Vuelta. Al danese Morkov la sesta tappa, Nibali resta in maglia rossa

Nello sport conta chi vince. E il ciclismo non fa certo eccezione. Ma nel racconto della sesta tappa, completamente pianeggiante, della Vuelta Espana, al di la’ del merito di chi ha tagliato per primo il traguardo, il danese Michael Morkov, e del fatto che Vincenzo Nibali ha conservato senza difficolta’ la maglia rossa di leader, non puo’ essere sottovalutata l’impresa sfiorata da Tony Martin. Il tedesco, due volte campione mondiale a cronometro, e’ stato infatti protagonista di una fuga scattata al chilometro zero e che e’ stata rintuzzata giusto a 20 metri dalla fine, quando le squadre dei velocisti, dopo un lungo inseguimento, hanno dato il via alla volata. E’ stata in pratica tutta qui la frazione scattata da Guijuelo e conclusa dopo 175 chilometri a Caceres. Una lunghissima cronometro, di fatto, da parte di Martin, il ricongiungimento nel finale, quindi il serratissimo sprint: a spuntarla Morkov, davanti all’argentino della Lampre Maximiliano Ariel Richeze, che chiude di nuovo al secondo posto come ieri, e allo svizzero della Radioshack Fabian Cancellara. Quarto Tyler Farrar, mentre Nibali rimane senza patemi al comando della classifica generale con 3 di vantaggio sullo statunitense Chris Horner (Radioshack) e 8 sull’irlandese Nicolas Roche (Saxo Tinkoff). (ITALPRESS).

Condividi