Vuelta 2014. Sarà percorso arduo e in salita, Contador: “Sfida interessante”

Presentata l’edizione 2014 del giro di Spagna: la Vuelta. Un percorso che si prevede molto arduo, una sfida nella sfida con molte cime da scalare. Si parte con una crono a squadre in Andalusia, prima tappa a Jerez de la Frontera, per terminare a Santiago de Compostela, dal 23 agosto al 14 settembre.

Un’edizione dal percorso tortuoso con ben otto arrivi in salita: la sesta tappa, Cumbres Verdes La Zubia, nelle montagne vicino a Granada; la nona a Valdelinares; l’undicesima a San Miguel de Aralar; la tappa numero 14 a La Camperona; la quindicesima (categoria speciale) a Lagos de Covadonga; la numero 16 a La Farrapona; la diciottesima a Monte Castrove; la ventesima (categoria speciale) con traguardo ad Ancares. Le tappe del 2014 saranno quindi caratterizzate da 13 traguardi in media e alta montagna, da 1 cronosquadre, due crono individuali e 5 per velocisti.

I primi commenti da Alberto Contador, lo spagnolo assente alla presentazione ha inviato un messaggio video dalle Canarie. “E’ un percorso molto interessante con tantissima salita, perciò, come accade spesso, la Vuelta si deciderà in montagna”.

Condividi