Virtus Vesuvio Ottaviano, un punto sull’isola col Procida

Seconda trasferta isolana per i ragazzi agli ordini di mister Sabato Peluso, la Virtus Vesuvio Ottaviano è ospite dell’Isola di Procida nella gara valida per la nona giornata del campionato di Promozione. Partono forti le foxes, al 4’ su punizione battuta da Ilardi è Grasso a ricevere palla, ma la sua conclusione è debole e si perde tra le braccia di Lamarra.

Al 14’ arriva la risposta del Procida, sugli sviluppi di un calcio d’angolo D’Avino rinvia male, dalla distanza ci prova Minauda con pallone che termina sul fondo. Al 16’ ancora foxes in avanti, stavolta è Pelliccio a provare la conclusione dai venticinque metri, con Lamarra che devia in angolo, 0-0. Partita frizzante, con il gioco che si concentra nella parte centrale del campo. Nei minuti finali del primo tempo, squadre lunghe, al 40’ azione accademica del Procida, è Aurelio ad andare al tiro, con Rastiello chiamato agli straordinari per evitare il vantaggio dei locali, 0-0. Al 44’ Sepe va via in profondità, entra in area e scarica palla per l’accorrente Ambrosio che insacca la rete del vantaggio per la Virtus Vesuvio Ottaviano, 0-1.

Nella ripresa gli ospiti subito pericolosi, su un cross dalla destra è Costagliola L. ad andare alla conclusione con Rastiello che devia in angolo. Al 50’ azione di rimessa per il Procida, Costagliola A. da palla a Costagliola L. che dalla distanza cerca e trova il secondo palo e riporta il risultato in parità, 1-1. Al 54’ arriva la reazione della Virtus, ancora con Pelliccio che va al tiro dalla distanza con Lamarra che devia in angolo, al 56’ dagli sviluppi del calcio d’angolo è Autorino ad arrivarci di testa con il portiere isolano bravo ad evitare il peggio, 1-1. Al 60’ Autorino viene atterrato in area, il direttore di gara non ha dubbi, è penalty: dal dischetto Nunziata non sbaglia e riporta i rossoblè in vantaggio, 1-2.

Al 67’ la Virtus Vesuvio potrebbe esagerare, uno due Autorino-Langella, col numero dieci che insacca la rete dell’1-3 poi annullata per posizione di off-side. Al 69’ ingenuità difensiva delle foxes, Grasso tocca con il braccio, per l’arbitro è rigore: ancora Costagliola L dal dischetto fa 2-2, con la Virtus Vesuvio costretta a giocare in inferiorità numerica per l’espulsione di Ilardi. Al 75’ occasione Procida con Gadaleta che colpisce male la palla e la spedisce sul fondo. All’87’ galoppata di Pelliccio, palla in profondità per Malinconico che va al tiro e insacca la rete del 2-3. Al 91’ il Procida esce palla al piede, cross sul secondo palo per l’accorrente Gadaleta che di testa fa 3-3.

Finisce al 97’ al “M. Spinetti” di Procida, con una Virtus Vesuvio che nonostante essersi portata per tre volte in vantaggio non riesce a portare a casa i tre punti; una gran prova da parte delle foxes che da lunedì torneranno in campo per preparare al meglio il prossimo match con il Real Frattaminore.

ISOLA DI PROCIDA: Lamarra; Calise ‘03, Gamba ‘06, Muro, Minauda, Vanzanella, Aurelio ‘05 (82’ Visaggio), Veneziano C (61’ Gadaleta ‘05), Quirino ‘04, Costagliola A, Costagliola L. A disp.: Capodanno; Scotto Di Monaco, Renifolo ‘05, Pisano ‘03, Quirino, Scotto Di Perrotolo ‘05, Veneziano G. All. Simone Lubrano Lavadera

VIRTUS VESUVIO OTTAVIANO: Rastiello; Colombo, Grasso ‘03, Rubino, Pelliccio, D’Avino (74’ Cardenio), Ilardi, Sepe (55’ Autorino ‘04), Langella, Ambrosio (82’ Malinconico ‘03), Gargiulo ‘05 (55’ Nunziata). A disp.: Shevchenko ‘04; Avino ‘05, Capasso, Trombetta, Miranda ‘05. All. Sabato Peluso

AMMONITI: Calise (P); Minauda (P); Sepe (VVO); Ilardi (VVO); Grasso (VVO)

ESPULSI: Potere (P) dalla panchina; Ilardi (VVO) per doppia ammonizione;

MARCATORI: 44’ Ambrosio (VVO); 50’ Costagliola L (P); 60’ Nunziata rig. (VVO); 69’ Costagliola L; 87’ Malinconico (VVO); 91’ Gadaleta (P).