Viribus Unitis. Annunciato ricorso, la società: “Vogliamo giustizia”

La Viribus Unitis non ci sta e annuncia ricorso a seguito della sentenza pesante del GST

A seguito della mano pesante del Giudice Sportivo Territoriale, la Viribus Unitis ha deciso di ricorrere in appello per chiedere giustizia su una sentenza giudicata ingiusta. Di seguito il comunicato.

Multa di €. 700,00, due atleti presi a caso a fine gara a cui sono state inflitte 5 giornate di squalifica, il campo a porte chiuse per due giornate. Sembra l’epilogo di una guerra più che di una gara di calcio che per chi era presente è stata espletata nel massimo rispetto dell’avversario e delle regole calcistiche.

Senza alcun ferito neppure lievemente eppure siamo costretti ancora una volta a subire ingiustificate accuse questa volte da parte del direttore di gara che ha raccontato eventi accaduti probabilmente altrove, ma che lasciano il segno nei confronti dell’opinione pubblica a cui si raccontano eventi non veritieri.

Noi non ci stiamo e cogliamo l’occasione per invitare la Federazione a porre rimedio, e cioè aiutare le società a non sprecare soldi e tempo e fare in modo che sui campi sia presente altro personale della Federazione, che possa tutelare i diritti e soprattutto riportare con lucidità la verità.

Siamo pronti a lottare ancora e annunciamo che abbiamo già prodotto ricorso e raccoglieremo tutte le prove, registrazioni comprese, che aiuteranno e testimonieranno la nostra lealtà e la nostra verità . per far prevalere semplicemente la giustizia è la Verità.