VIDEO – Notte folle di Copa Libertadores, rissa e fermi della Polizia per il Boca Juniors

Notte mista tra incubo e follia per il Boca Juniors. Gli argentini sono stati eliminati dagli ottavi di finale di Copa Libertadores, contro l’Atletico Mineiro. Fatali i calci di rigore per gli xeneizes, che dopo due gare chiuse sul risultato di 0-0, finiscono per subire il 3-1 dai brasiliani alla lotteria dagli undici metri.

Un’eliminazione dura da digerire, ma il peggio arriva nell’immediato post partita. I giocatori argentini, nel protestare contro l’arbitro, prima si scontrano con la sicurezza del club brasiliano e successivamente, negli spogliatoi innescano una rissa, che ha reso necessario l’intervento della Polizia Militare, per cercare di ripotare tutto all’ordine. Le forze dell’ordine hanno utilizzato spray al peperoncino, con i calciatori del Boca che hanno accusato malori. Il comando di Polizia locale, inoltre, riporta che ben 8 membri del Boca Juniors: i giocatori Javi Garcia, Izquerdoz, Rojo, Villa, Zambrano, il dirigente Raul Cascini, il preparatore dei portieri Fernando Gayoso e l’assistente Leandro Somoza, sono stati fermati per lesioni personali.

Solo dopo una lunga trattativa è arrivata la decisione di non procedere all’arresto. A causa dell’accaduto, la squadra non ha potuto fare ritorno in patria, trascorrendo la notte a Belo Horizonte.

Il video dalla pagina Twitter “Calcio Argentino”:

La versione dell’Atletico Mineiro:

“Dopo la partita, gli atleti del Boca sono scesi nel tunnel e sono andati negli spogliatoi. Pochi minuti dopo, i giocatori e lo staff tecnico della squadra argentina sono usciti di scena e, in un blocco, si sono diretti verso gli spogliatoi degli arbitri. Le guardie di sicurezza hanno cercato, senza successo, di contenerli. Gli argentini hanno quindi deciso di invadere lo spogliatoio dell’Atlético, dove c’erano giocatori, staff tecnico e direttivo. Anche il presidente Sérgio Coelho ha cercato di impedire l’invasione per proteggere i professionisti dell’Atlético. Lungo il percorso, hanno attaccato tutti quelli che incontravano davanti a loro, oltre a rompere lavandini e ringhiere. La Polizia Militare è arrivata dopo un po’ di tempo e ha allontanato gli aggressori con spray al peperoncino. Il bilancio è di qualche ferito, fortunatamente senza alcuna gravità. C’è stato anche un tentativo di attaccare il direttore sportivo dell’Atlético, Rodrigo Caetano, con una sbarra di ferro. La Polizia Militare ha arrestato alcuni giocatori e membri del comitato tecnico del Boca. Dopo una lunga trattativa, mediata dal presidente Sérgio Coelho, la delegazione argentina si è recata alla stazione di polizia per registrare un verbale di incidente per furto di proprietà e aggressione. Nessuno sarà detenuto”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Clube Atlético Mineiro 😷 (@atletico)