VIDEO – FC Sorrento. L’ex rossonero Russo: “Sarà una partita bellissima”

Dopo aver rivissuto una partita molto importante e molto dolorosa per i tifosi del Sorrento, con l’ex Battipagliese Gigi Squillante, è tempo di ricordare una partita che ha portato la gioia della tifoseria sorrentina. Per farlo abbiamo contattato in esclusiva un giocatore che ha fatto la storia del Sorrento trascinandolo con i suoi 92 gol dalla Promozione alla D, prima, e fino alla C1 dopo le esperienze alla Juve Stabia, Catanzaro, Nardò e Savoia e vincendo due Coppe Italia, una in Eccellenza nel 1998 ed una in Serie D, nel 2006 e una Supercoppa di C2 nel 2007. Si tratta di Giulio Russo, il quarto per presenze nella storia del club rossonero con 277 partite giocate: “Ho sfidato tante volte la Battipagliese in tutti gli anni che ho vestito la casacca del Sorrento, ma quella che mi è rimasta di più in mente è quella giocata nel 2003/2004, che fin√¨ 6 a 1 per noi. Me la ricordo perchè io segnai due gol e contro c’era Ripa, che l’anno dopo è venuto da noi e siamo arrivati ai play-off in Serie D. La cosa che mi è rimasta impressa è il fatto che il pubblico ha applaudito per circa cinque minuti. Prima segnai io un bel gol e un minuto dopo ha risposto lui con un gol altrettanto bello, in rovesciata”.

la sfida tra le due squadre si avvicina sempre di più e come già sottolineato ad affrontarsi ci sono due squadre che hanno fatto la storia del calcio campano: “Sono due squadre che hanno dato tanto e adesso stanno passando dei periodi negativi. Nessuna delle due merita questa categoria. Con la Battipagliese ho tanti bei ricordi. Ho esordito sul campo neutro della Juve Stabia, proprio contro di loro. Hanno una tifoseria stupenda e questa categoria non rende giustizia. Sono piazze calde che ti restano dentro”. Per quel che riguarda il match: “Io seguo molto da vicino il Sorrento, essendo di qui vado spesso a vedere le partite, e sono davvero forti. Hanno una squadra di alto livello e lottano per vincere. Lo stesso vale per la Battipagliese, hanno un organico costruito per vincere e per stare in alto in classifica. Lottano tutte e due per vincere quindi sono sicuro che sarà una partita bellissima, da alto vertice. A Battipaglia non si gioca mai per la salvezza e lo stanno dimostrando. Forse non hanno fatto grandi proclami ma è evidente che lottano per vincere”. Ultima battuta sul divieto di trasferta: “Diciamo che non sarà una mancanza pesante, a Sorrento non si muovono in massa ma sono circa una quarantina di tifosi. E’ un peccato per loro che non potranno assistere ad una partita che promette tanto spettacolo, ma se una squadra punta a vincere deve scendere sempre in campo con la cattiveria giusta per combattere”.

Cristina Mariano