Verona-Milan: Poli illude, Toni regala i tre punti al Verona

Inizia ufficialmente la stagione calcistica della Serie A TIM 2013/2014, come match d’apertura della prima giornata di campionato , Verona-Milan si affrontano al Bentegodi. Occhi puntati subito sui campioni rossoneri, in special modo su Mario Balotelli, che ha riscaldato l’incontro alla vigilia, twettando alcuni messaggi indirizzati ai tifosi gialloblù, Veronesi…. Vi presento un BRESCIANO !! e poi ancora “Applaudite pure..”. I tifosi veronesi rispondono con qualche sfottò nei confronti di Super Mario durante il riscaldamento, ma nulla più. La partita inizia con il Milan che cerca subito di imporre il proprio pressing, il Verona chiude bene gli spazi, senza lasciare varchi ai giocatori rossoneri. La prima conclusione pericolosa arriva intorno al nono minuto di gioco, con Balotelli che impegna l’estremo veronese Rafael. Il Verona arretra nella propria metà campo concedendo al Milan il pallino del gioco. I rossoneri ringraziano e passano subito in vantaggio con Poli, che servito da Balotelli, realizza la prima rete della Seria A. Il Verona, spinto dal sostegno dei propri ultras, cerca subito di pareggiare i conti, ma la conclusione di Romulo è alta sopra la traversa; dunque Balotelli tenta di raddoppia su punizione, ma la sua conclusione è alta. Il Milan sembra riuscire a gestire la gara, ma dal nulla arriva il pareggio dei gialloblù: battuta di calcio d’angolo e Toni, indisturbato in aria di rigore, con una precisa incornata gonfia la rete alla spalle di un incolpevole Abbiati. La rete del pari galvanizza il Verona che tiene testa ai rossoneri, che cercano di riprendere le misure. Gli scaligeri fanno ottimo possesso, riuscendo a far girare la sfera senza sbavature, rendendo vano il pressing dei giocatori del Milan. Il primo tempo si conclude con le squadre in perfetta parità. Nel secondo tempo viene fuori il Verona di Mandorlini, che passa in vantaggio ancora con Luca Toni con il suo consueto colpo di testa, che non lascia scampo Abbiati, incolpevole anche questa occasione. Il Verona sembra inarrestabile e il Milan stenta a reagire. I rossoneri calano il ritmo di gioco, mentre il Verona aspetta gli avversari nella propria metà campo, per poi ripartire in contropiede. Alla mezz’ora anche i padroni di casa rallentano, la stanchezza si fa sentire per entrambe le squadre. I rossoneri attaccano, gli scaligeri si difendono nel tentativo di ripartire immediatamente, la scena si ripete fino al quarantesimo, quando il Milan riesce ad essere più pericoloso costringendo gli avversari nella propria area di rigore. I ragazzi di Mandorlini ne escono bene e rispondono subito al Milan, ma un grande Abbiati si oppone alla conclusione di Cacia. Sul finale di gara rigore/non rigore, Balotelli protesta con veemenza e viene ammonito. La partita si conclude con la vittoria del Verona che ritorna in grande stile nella massima serie.

Condividi