Tennis. US Open maschili, Nadal conquista la grande mela

Nadal vince ancora una volta a New York.
Rafa con la vittoria n. 19 si mette ad un solo slam di distanza da Roger Federer (20). Djokovic li guarda non molto distante a quota n. 16.

Rafa lascia in semifinale un Matteo Berrettini che si scoprirà poi in 13 posizione ATP, e gioca una finale perfetta dal punto di vista tattico contro Medvedev.

Per Nadal è il quarto titolo a New York: ha vinto nel 2010 e nel 2013 contro Novak Djokovic, mentre nel 2017 contro Kevin Anderson.
Gli altri numeri riguardano 1 Australian Open, 2 Wimbledon e 12 Roland Garros, decisamente il torneo più amato dal campione.

La finale degli Us Open maschili 2019 ha mostrato una qualità del gioco superlativa, e questo trova riscontro anche nei numeri e nella differenza tra colpi vincenti ed errori gratuiti: NADAL 62-46, MEDVEDEV 75-57.

Anche i punti a rete hanno un saldo attivo ed inaspettato, infatti un terzo di questi sono stati ottenuti a rete: Nadal ne ha vinti 51 su 66, Medvedev 50 su 74.

Ma la bellezza di questa finale arriva anche da Daniil Medvedev, il quale si presenta al grande pubblico come un giocatore difficile da comprendere e in apparenza imperturbabile.

Ma è il suo gioco non tanto prevedibile ad appassionare, contro lo spagnolo che fa il suo lavoro come lo ha sempre fatto, con aggressività tattica, caparbietà, resistenza mentale e fisica, come sempre l’ultimo a mollare.

Nadal però vince ai punti meritatamente, e lo fa sempre più assomigliando ad un pugile, che anche se esausto per gli urti ricevuti, porta sempre a casa il risultato.

Andrea Ippolito

Condividi