Una brutta Juve Stabia cade a Cerignola, poker dei pugliesi

Allo stadio Domenico Monterisi di Cerignola si è giocata la diciannovesima giornata del campionato di Lega Pro, la sfida tra Juve Stabia e Audace Cerignola terminata col punteggio di 4-2 per l’Audace Cerignola.

Così in campo:

AUDACE CERIGNOLA – Saracco, Coccia, Capomaggio, Ligi, Achik, Tascone (38’st D’Ausilio), Langella, Sainz-Maza (26’st Zak), Russo, D’Andrea (38’st Gonnelli), Malcore. A disp. Fares, Trezza, Olivera, Bianco, Allegrini, Inguscio, Neglia, Botta, Basile, Giofrè, Signorile. All: Michele Pazienza.

JUVE STABIA – Barosi, Maggioni (33’st Gerbo), Altobelli, Caldore (46’st Della Pietra), Mignanelli, Scaccabarozzi, Berardocco (20’st Santos), Ricci, Silipo (20’st D’Agostino), Zigoni, Pandolfi (20’st Guarracino). A disp. Russo, Maresca, Dell’Orfanello, Carbone, Maselli, Cinaglia, Picardi, Vimercati, Peluso. All: Leonardo Colucci.

ARBITRO – Diop di Treviglio (Consonni-Decorato; IV Di Marco)

GOL – 13’pt Malcore (C), 15’st Sainz-Maza (C), 19’st D’Andrea (C), 23’st Zigoni (JS), 34’st Santos (JS), 47’st Achik (C).

AMMONIZIONI – Mignanelli (JS), Ligi (C), Achik (C), Tascone (C), Scaccabarozzi (JS). Recupero: 2’pt, 5’st.

ESPULSIONI – Maselli (JS) [dalla panchina].