Europa League. Zielinski profeta in patria, le pagelle di Legia Varsavia-Napoli

Un poker al Legia Varsavia e il Napoli si prende la testa della classifica del girone C di Europa League.

Di seguito i voti e le pagelle degli azzurri:

LEGIA VARSAVIA

Miszta 5; Johansson 5, Wieteska 5, Jedrzejczyk 5; Ribeiro 5,5, Josue 4, Slisz 6 (70′ Martins 5), Mladenovic 6,5; Kastrati 6 (67′ Muci 5), Emreli 6 (80′ Lopes SV), Luquinhas 5. All. Golebiewski 5

NAPOLI

Meret 6: Un solo tiro nello specchio e una rete subita, di certo non per suoi demeriti. Per il resto della partita resta inoperoso.

Di Lorenzo 6,5: Un treno sulla fascia destra, dove fa ciò che vuole creando anche qualche pericolo.

Rrhamani 6: Ben poco da fare nella fresca serata di Varsavia. Quando è chiamato in causa da il suo apporto.

Koulibaly 6: Qualche buona chiusura, le solite, ma in realtà ha ben poco da lavorare.

Juan Jesus 6: Soffre un pochino sulla sinistra finchè i polacchi attaccano, poi la gara si mette in discesa.

Demme 6: Giochicchia in mediana orchestrando le trame di gioco degli azzurri, senza forzare mai la giocata. Non è male nemmeno in fase di copertura. Dal 65′ Lobotka 6: Da un buon dinamismo al centrocampo azzurro, giovando anche la manovra.

Anguissa 6: Si concede una serata da “normale” almeno nel primo tempo, nella ripresa cresce.

Lozano 6,5: Spinge sulla corsia di destra, creando qualche preoccupazione agli avversari. Confeziona qualche suggerimento mal gestito dai compagni. Chiude la gara firmando la terza rete degli azzurri. Dall’83’ Ounas 6: Partecipa alla festa siglando la rete del poker.

Zielinski 7: Per la prima volta affronta una squadra della sua nazione nella sua nazione, la Polonia. Interpreta una buona gara, firmando il rigore del pareggio. Dal 75′ Mertens 7: Entra e due minuti più tardi è decisivo dal dischetto, con dedica speciale.

Elmas 6,5: Qualche buon spunto durante il match, sfiora la rete del pareggio ed è sempre nel vivo dell’azione. Suo il passaggio che porta al rigore del pareggio. Dal 65′ Politano 6: Si procura il rigore del sorpasso.

Petagna 6,5: Difficile sostituire Osimhen, ma lo fa bene. Sostiene il peso dell’attacco facendo a sportellate con la difesa. Suo il tiro che si trasforma il passaggio per la terza rete partenopea. Dall’83’ Zanoli SV

All. Spalletti 7: Parte male, si sistema e vince la partita con i cambi giusti. Il tecnico toscano si gode il primato anche in Europa League.