Europa League. Poker alla Pepsi Arena, il Napoli vince in rimonta sul Legia Varsavia

Serviva una vittoria per balzare in testa al girone C di Europa League e una vittoria è arrivata. Il Napoli espugna la Pepsi Arena imponendosi con un poker ai danni dei padroni di casa del Legia Varsavia. Quattro reti in rimonta per i partenopei, che avevano chiuso il primo tempo sotto di una rete.

MRELI SBLOCCA IL RISULTATO – Parte forte il Legia Varsavia che prova ad orchestrare le proprie offensive dalle parti di Juan Jesus. Il Napoli risponde colpo su colpo e ciò rende la gara vivace, giocata su buoni ritmi. L’incanto si rompe al decimo, quando i padroni di casa passano in vantaggio. Mladenovic irrompe in area di rigore, dribbla Anguiss e serve Emreli, che supera Meret e porta in vantaggio i polacchi. La reazione degli azzurri porta solo alla traversa di Zielinski. La squadra di Spalletti spinge alla ricerca del pareggio, Elams ci va vicino dopo uno scambio con Petagna, ma Miszta fa buona guardia. Il punteggio non cambia e le squadre arrivano all’intervallo con il Legia Varsavia in vantaggio di misura su di un Napoli che resta in partita.

POKER AZZURRO – Ad inizio ripresa i polacchi si rendono nuovamente pericolosi dalle parti di Meret. Il solito Mladenovic serve al centro dove trova Ribeiro, il centrocampista si coordina bene, ma trova il palo sulla strada del raddoppio per i Legioniści. Cambia il risultato alla Pepsi Arena, quando Zielinski si procura e realizza un calcio di rigore, dove Miszta intuisce ma non riesce ad opporsi alla violenta esecuzione del connazionale. Arrivano i primi cambi, entrano Lobotka e Politano per Demme e Elmas, mentre per i padroni di casa è Muci a rilevare Kastrati. L’ingresso di Politano è decisivo, perchè è proprio lui a procurarsi il secondo calcio di rigore della serata. Dal dischetto si presenta Dries Mertens che firma il sorpasso. Pochi minuti e arriva il tracollo polacco, a mettere la vittoria in ghiaccio per gli azzurri è Lozano. Mertens recupera palla, serve Petagna, che non colpisce proprio bene la palla, ma la conclusione si trasforma in assit per il messicano che firma la terza rete del match. Nel finale arriva la quarta rete ad opera di Ounas, che fissa il punteggio sul definitivo 1-4 per gli azzurri.

TABELLINO DI GARA
LEGIA VARSAVIA – SSC NAPOLI 1-4 (1-0 pt)

Legia Varsavia (3-4-3): Miszta; Johansson, Wieteska, Jedrzejczyk; Ribeiro, Josue, Slisz (70′ Martins), Mladenovic; Kastrati (67′ Muci), Emreli (80′ Lopes), Luquinhas. A disposizione: Tobiasz, Celhaka, Ciepiela, Kharatin, Kostorz, Pekhart, Rose, Skibicki, Wlodarczyk. Allenatore: Marek Golebiewski

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrhamani, Koulibaly, Juan Jesus; Demme (65′ Lobotka), Anguissa; Lozano, Zielinski, Elmas (65′ Politano); Petagna. A disposizione: Ospina, Idasiak, Zanoli, Ounas, Mertens. Allenatore: Luciano Spalletti

marcatori: 10′ Emreli (LV), 51′ rig. Zielinski (N), 75′ Mertens (N), 79′ Lozano (N), 90′ Ounas (N)

ammoniti: Elmas (N), Jedrzejczyk (LV), Miszta (LV), Josue (LV)
espulsi: //
angoli: 0-7
recuperi: 2’pt, 5’st

direttore di gara: Lawrence Visser (BEL)
assistenti: Yves De Neve (BEL) – Ruben Wyns (BEL)
IV uomo: Bram Van Driessche (BEL)
VAR: Benoît Millot (FRA)
AVAR: Erik Lambrechts (BEL)