Tutti in piedi per Roger, “The Last Dance” per Federer: Grazie campione

Mentre per qualcuno in Italia è più rilevante la questione Nara-Icardi, in quel di Londra alla Lever Cup, si è assistito all’ultimo match di Roger Federer. Lo svizzero si è congedato con una sconfitta, nel doppio con l’amico-rivale di sempre Rafa Nadal, a vincere è stata la coppia statunitense composta da Jack Sock e Frances Tiafoe.

Terminato il match, le luci sono tutte per il campione uscente, che al centro del campo ha ricevuto l’abbraccio di tutti i compagni, avversari e del pubblico presente. Spazio anche a lacrime di commozione per chi ha entusiasmato le arene tennistiche per circa un ventennio. “Una giornata meravigliosa” – Ha affermato Federer – “Sono felice e non sono triste. Mi sono goduto ogni momento, dall’allacciarmi le scarpe per l’ultima volta al giocare. Essere qui con la famgilia ed amici. Sono arrivato fino alla fine e non potrei essere più felice. Giocare con Rafa e con tante leggende accanto a me”.

(Photo by Glyn KIRK / AFP) 

Il campione svizzero lascia il tennis agonistico dopo oltre 1200 match vinti, 103 titoli ATP, 20 Slam di cui otto volte Wimbledon. Oro olimpico in doppio ai Giochi di Pechino, la Coppa Davis vinta a Lille nel 2014. Il palmares straordinario di un giocatore fuori dal comune, per talento, grazia ed eleganza. Come in questi ultimi giorni gli è stato riconosciuto a più riprese da quelli che ormai sono i suoi ex avversari.

ph credit: Ansa