Torino-Napoli 0-2. Eurogol di Bakayoko, Osimhen una spina nel fianco: le pagelle degli azzurri

Altra ottima prestazione per il Napoli di Gennaro Gattuso. Gli azzurri, dopo il sonoro 5-2 rifilato in casa alla Lazio, stendono anche il Torino di Davide Nicola agganciando di fatto il secondo successo consecutivo. I partenopei si sono imposti in Piemonte con un secco 0-2, firmato dalle reti di Bakayoko ed Osimhen. Tre punti fondamentali in chiave Champions League per il Napoli. Infatti, grazie alla vittoria di oggi, la squadra di mister Gattuso ha messo le mani sulla zona tanto ambita, a pari punti con gli eterni rivali della Juventus (quinti) e con il Milan (terzo), questa sera in campo contro la Lazio.

LE PAGELLE DEGLI AZZURRI

MERET: non si fa mai trovare impreparato. Attento nelle uscite sia alte che basse. I suoi interventi sono sempre puntuali e decisi. Provvidenziale la sua patata su Ansaldi. Voto: 6,5.

DI LORENZO: prestazione autorevole. Dalle sue parti alza un muro invalicabile per la squadra padrona di casa. Mette in campo grande applicazione ed intensità, rendendo sicura la difesa. Voto: 7.

RRAHMANI: non molla un centimetro. Si rende autore di interventi essenziali. Sempre attento alle marcature. Preciso e mai banale quando c’è da impostare dalle retrovie. Voto: 7.

KOULIBALY: guida la difesa partenopea con grande autorità, confermando di essere il perno principale del reparto arretrato. Nei momenti complicati lui risponde presente, dimostrandosi essenziale. Voto: 7.

HYSAJ: anche con il Torino mette in mostra una prova autorevole. Diligente in difesa e determinato in avanti. Voto: 6,5.

DEMME: detta bene i tempi di gioco in mediana. Smista una quantità infinita di palloni, dando la giusta armonia al centrocampo azzurro. Si mostra utile anche in fase offensiva con continui inserimenti. Voto: 6,5.

BAKAYOKO: conferma quanto di buono fatto vedere con la Lazio sfornando una nuova prestazione di livello, stavolta condita anche da un eurogol che regala ai suoi il vantaggio. Provvidenziale il suo lavoro in fase di interdizione. Voto: 7,5. DALL’85’ FABIAN RUIZ: SV.

POLITANO: altra prova degna di nota. Semina il panico sul versante destro, creando innumerevoli problemi alla difesa piemontese. Voto: 6,5. DAL 59’ LOZANO: il suo ingresso da nuova linfa ed idee di gioco all’attacco azzurro. Voto: 6.

ZIELINSKI: sempre essenziale il suo lavoro tra le linee. Anche contro il Torino si mette in mostra con giocate di classe che in più circostanze mandano in tilt i granata. Nel finale della prima frazione scaglia un bolide dal limite dritto in porta che si infrange sul palo. Voto: 7. DAL 59’ MERTENS: buono il suo approccio alla gara. Da maggiore vivacità all’offensiva partenopea. Sciupa diverse chance per calare il tris. Voto: 6.

INSIGNE: buona prestazione per il capitano alla sua 300esima presenza in azzurro nel campionato di Serie A. Crea diversi spunti interessanti che complicano e non poco la vita alla squadra di Nicola. Nella seconda frazione sfiora il gol con un destro piazzato che si stampa sul palo. Voto: 6,5. DALL’85’ ELMAS: SV.

OSIMHEN: un pericolo costante per la retroguardia granata. Nella prima frazione mette la partita in discesa per gli azzurri siglando la rete del raddoppio, nata da un suo contropiede fulmineo. Sfiora il gol più volte anche nella ripresa. Voto: 7,5. DALL’80’ PETAGNA: SV.

GATTUSO: ottimo l’impatto dei suoi al match. La squadra scende in campo con la giusta cattiverà agonistica che gli permette di portare a casa la gara. Compatti in difesa e ancora una volta cinici in attacco. Voto: 7.

 

Nunzio Marrazzo