“Top & Flop”. Sarnese incoraggiante, quinto risultato utile per il Gragnano; da rivedere Pomigliano

Diamo il via ad una nuova rubrica: “Top & Flop” nella quale analizzeremo il comportamento di giornata in giornata delle squadre campane nel campionato di Serie D. Partiamo, quindi, dalla prima giornata del girone di ritorno.

TOP

Città di Gragnano – Sicuramente tra i top la formazione di Rosario Campana, reduce dalla vittoria in casa contro il Sorrento. Una sorta di vendetta per il verdetto della partita di andata. Ambrogio Sorriso nel secondo tempo approfitta di uno svarione di Russo e Giordano, anticipa il portiere e porta i suoi sul vantaggio. Situazione che fa allungare la striscia positiva dei gialloblù, che arrivano da un mese di totale imbattibilità.

Portici – Inizia bene l’anno la squadra di Mauro Chianese, impegnata nella trasferta di Castrovillari. Passati in svantaggio, la formazione vesuviana è riuscita a reagire e rimontare il risultato portando a casa una vittoria importantissima per la corsa alla salvezza. Gli azzurri salgono nuovamente in classifica, raggiungendo l’8* posto a tre punti dalla zona play-out.

Sarnese – Un 1-1 in rimonta che mantiene a galla la formazione di Pompilio Cusano. I granata dell’ex Nola ospitano il Gravina, diretta concorrente alla salvezza, ma con una formazione di tutt’altra classifica. I giovani sarnesi passano in vantaggio sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma riescono con Maione a ripristinare il vantaggio. L’ex Agropoli approfitta di passaggio orizzontale tra i due difensori centrali e va in porta andando a segnare il gol che determinerà l’esito finale. Un pareggio che permette alla Sarnese di bloccare l’ascesa del Gravina e mantenere invariato il distacco dalla zona play-out.

FLOP

Sorrento – Il KO contro il Gragnano è un chiaro segnale che qualcosa deve essere cambiato. Atteggiamento troppo arrendevole per la squadra costiera che ormai sembrerebbe vicina all’esonero di Guarracino. Un errore di Russo mette fuorigioco Giordano che viene anticipato da uno scaltro Sorriso autore del gol vittoria. Andamento altalenante della squadra rossonera che nonostante l’innesto di un gioiellino come Herrera non riesce a creare occasioni da gol. Unico luce nella giornata buia, il buon approccio di Scarf, uomo più pericoloso dello starting XI.

Pomigliano – Cade di nuovo la squadra di Marcello Casu. Le vacanze non sembrano aver fatto bene ai granata che tornano dal Monterisi con un fragoroso 5-0. Sconfitta pronosticabile visto che il Cerignola vanta tra le proprie fila elementi importantissimi. Questa manita, però, quasi vinifica quanto di buono fatto in questo breve lasso di tempo. In tre gare, prima della pausa, il Pomigliano aveva trovato una vittoria importante contro la Sarnese e un pareggio incoraggiante contro il Sorrento, cadendo solo contro il Taranto, con un solo gol di scarto.

Granata – Un 5-0 pesante per la formazione del nuovo tecnico Maurizio Morra. Capitan Tufano e compagni affondano sotto i colpi del Città di Fasano squadra reduce dai pareggio contro Nardò e Gravina e dalla vittoria nel recupero contro il Savoia. Risultato pesantissimo, per una squadra dalla quale ci si aspettava una scossa in seguito all’ennesimo cambio della guida tecnica. I risultati non hanno sorriso nè a Borrelli nè a Maschio. Ora si attende di capire se la società dovrà investire sul mercato, di nuovo, o se l’arrivo del terzo tecnico stagionale porterà a una svolta.

Cristina Mariano