Titolo Audax Cervinara, la società si smarca: calcio a rischio

La dirigenza dell’Audax Cervinara Calcio, dopo il precedente comunicato in cui si annunciava la disponibilità a consegnare il titolo sportivo nelle mani dell’amministrazione comunale, conferma di aver fatto recapitare PEC ufficiale indirizzata al Sindaco Caterina Lengua nella serata di ieri 17 giugno.

Questo passo ufficiale è stato deciso, dopo diverse richieste, a seguito della fatidica riunione che si è tenuta nella mattinata di ieri, presso la Casa Comunale in presenza dei responsabili dell’Ufficio Tecnico, dei dirigenti del Cervinara, dell’Assessore allo Sport e del Sindaco Lengua.

Con rammarico si è constatato che non vi sono risposte concrete riguardo lo stato dei lavori del Canada Cioffi, e soprattuto per mancanza di garanzie riguardo i tempi di consegna che dovrebbero consentire la riapertura totale agli spettatori, complice anche la ricerca di alcuni fondi dedicati al completamento dell’opera.

Non si nega che nell’ultimo campionato, oltre a dover fronteggiare ad alcune problematiche societarie derivanti dalla precedente gestione, abbiamo dovuto arrangiare anche riguardo l’impianto sportivo facendo a meno di coloro che sono il vero motore del calcio cervinarese, ossia i tifosi. Tutto ciò rappresenta un limite evidente agli investimenti da realizzare per portare avanti una società di calcio in un campionato importante come quello di Eccellenza.

Nonostante le nostre buone intenzioni di voler figurare al meglio nel prossimo campionato, continuando l’ottimo lavoro svolto quest’anno, tutto ciò ci porta a pensare ad una mancanza di vicinanza e di appoggio a questa società da parte dell’attuale amministrazione e quindi ci sembra giusto, per amore del Cervo ed essendo i primi tifosi, rimettere il titolo nel controllo del Sindaco che potrà valutare i potenziali interessati all’acquisizione dello stesso.

Confermando che chi verrà troverà una situazione societaria tranquilla con un bonus già stabilito di 4500 € per l’iscrizione derivanti dal Premio Valorizzazione Giovani, e senza alcuna pendenza economica verso qualsiasi tesserato o fornitore, auspichiamo che la situazione possa risolversi quanto prima salvando la gloriosa Audax dai vari problemi che l’attanagliano ormai da diversi anni e portandola nuovamente dove merita di stare.

La Società 2023/2024.