Sorrento, Del Sorbo in vista del Pomezia: “Fiducia ed entusiasmo”

Ludovico Del Sorbo è una “giovane garanzia” del Sorrento e forse anche un po’ l’emblema del progetto rossonero visto che lo scorso anno si è guadagnato il ruolo di portiere titolare pur giocando in pratica “sotto età”; adesso è un under di riferimento per tutto il gruppo e guida la difesa con un pizzico di esperienza in più. A La Maddalena è rimasto imbattuto facendosi trovare pronto quando è stato chiamato in causa ed ora – insieme ai suoi compagni – è atteso dal big match di domenica allo stadio Italia contro il Pomezia: “Non vediamo l’ora di scendere in campo domenica e questo la dice lunga sulla voglia che tutto il gruppo ha di confrontarsi con una realtà importante del girone quale quella laziale. Siamo coscienti delle nostre potenzialità e del fatto che soltanto attraverso il lavoro possiamo continuare a migliorare come stiamo facendo dall’inizio della stagione”.

Già perché il Sorrento che ha vinto quattro partite consecutive nasce anche da un avvio di campionato balbettante: “Dovevamo conoscerci e costruire una identità di squadra dopo che in estate molti elementi sono cambiati, abbiamo seguito i dettami di mister Maiuri e siamo cresciuti di gara in gara – spiega Del Sorbo. Anche la mia intesa con i compagni di reparto è migliorata perché, specie per un portiere giovane, è fondamentale avere un certo feeling con i difensori per mettere a punto determinati meccanismi. Il primato in classifica? Ne siamo felici ma ovviamente diamo a questo primo posto il giusto peso sapendo che abbiamo come obiettivo quello di divertirci e divertire i nostri tifosi che ci stanno seguendo con crescente passione. Siamo diventati in fretta un bel gruppo, una famiglia e credo che questo si veda anche dall’esterno e venga apprezzato dai nostri sostenitori”.

Intanto, il club rossonero ha ottenuto la riduzione della squalifica di Cuccurullo da tre a due giornate vedendo accolto il ricorso presentato alla giustizia sportiva. L’ex del Benevento tornerà dunque disponibile già a partire dal match in casa del Nola.