Soddisfatti o rimborsati. Da 0 a 90: tutti i numeri della terza giornata di Eccellenza

Terza giornata di campionato, una giornata sempre più esaltante e che sempre più regala emozioni. Come ogni settimana, in questa stagione, regaliamo, però, le più grandi soddisfazioni e le più grandi delusioni di questa giornata.

SODDISFATTI

0 i numeri negativi della Polisportiva Santa Maria. La squadra di patron Tavassi si sta imponendo in questo avvio di stagione con un rendimento perfetto. Punteggio pieno, vetta solitaria e miglior difesa del girone con 0 gol subiti in 3 partite giocate.

1 è il numero di questa settimana per l’Afragolese: prima in solitaria la formazione guidata da Giovanni Masecchia, 1 gol subito in queste prime giornate di campionato, 1 partita giocata da Gennaro Signorelli che sigla il suo 1¬∞ gol stagionale.

2 il posizionamento del Real Poggiomarino una neopromossa che in sordina e senza proclami si sta rivelando un’outsider in questo avvio di campionato.

6 le lettere del cognome di colui che ha permesso l’apertura delle marcature in Afro Napoli-Frattamaggiore Calcio: Faella è l’assist man della partita per il gol di Santiago Sogno. Parabola alta e morbida per la testa dell’argentino che deve solo appoggiare in porta. Lo stesso Faella sigla anche il gol che si rivelerà quello della vittoria.

8 il numero delle doppiette siglate nell’ultima giornata di campionato, di cui due nelle partite del Buccino Volcei e Marcianise.

11 il numero di maglia di Nicky Cesarano Lucarelli che ha deciso il match contro il Pomigliano. Due gol per lui di bellezza certamente non trascurabile.

90 non è il numero della paura, ma quello della prima gioia battipagliese. Grazie a Nicola Delle Donne le zebrette sul campo della Vis Ariano conquista la prima vittoria stagionale. Un gol, quello siglato dal neo-acquisto che è bastato per conquistare tre punti importanti per svoltare e scalare la classifica.

RIMBORSATI

0 i gol siglati in Scafatese-Faiano, un match che lascia l’amaro in bocca alla formazione di Cesarano, che ha continuato a cercare la marcatura per sbloccare il risultato e tornare alla vittoria.

1 i gol siglati dal Città di Gragnano che nonostante il cambio tecnico, la pesantezza in avanti con calciatori esperti non riesce a sbloccarsi sotto porta.

2 il voto all’arbitro Vittorio Palma di Napoli, che ha diretto Albanova-Mondragone. Molti gli errori durante la direzione di gara tra cui il rigore inesistente concesso al Mondragone per una trattenuta in area mai avvenuta. A seguito del fischio il penalty trasformato da Baratto e il pareggio che fa arrabbiare, non poco, i casalesi.

3 i punti in classifica del Faiano figli di tre pareggi consecutivi. Una situazione non negativa, ma neanche positiva per i biancoverdi che non riescono a trovare la vittoria.

6 il numero di maglia di Rega. Il difensore è croce e delizia del Pomigliano: prima il gol che apre le marcature e illude i suoi di una partita in discesa, nel secondo tempo, poi, l’espulsione per un fallo davvero ingenuo. Granata in dieci, Poggiomarino vincente.

11 i gol subiti dalla Nuova Napoli Nord. La squadra del presidente Senigallia non riesce a trovare la giusta quadra per dare una svolta al suo campionato. Ancora 0 i punti in classifica.

12 il numero di maglia di Luigi Caputo, portiere dell’Afragolese che sbaglia clamorosamente un disimpegno in area di rigore che consente al Barano di andare in gol.

14 i gol subiti dall’Eclanese. Numeri che la rendono la peggior difesa del girone B di Eccellenza. La squadra di Nicola facchino è ancora un cantiere aperto nel quale bisogna trovare il giusto antidoto per far s√¨ che si possano limitare gli errori difensivi.

Condividi