Sicula Leonzio-Paganese 2-2. Stellati nelle mani di Baiocco, beffa a Lentini per gli uomini di Erra

La trasferta a Lentini non sorride alla formazione di Alessandro Erra che non riesce a portare a casa il bottino pieno. La Paganese, infatti, non va oltre il 2-2, non certamente per demeriti della squadra, quando per rigore beffardo che arriva negli ultimi scorci di match.

La squadra di Alessandro Erra trova qualche difficoltà nel primo tempo, quando la pressione della Sicula Leonzio non permette alla Paganese di agire con tranquillità e chiarezza di idee. Ci mette un po’ di tempo la formazione in maglia gialla quest’oggi a trovare la strada giusta, quasi un intera frazione di gioco. Infatti è proprio la Sicula Leonzio a sbloccare il risultato è Scardina in un’azione che porta a un’inzuccata in piena libertà. La difesa azzurrostellata non chiude bene gli spazi e soprattutto non stringe le marcature. Facile la combinazione quindi tra i calciatori in bianconero. Ci vuole un grande Paolo baiocco a mettere le cose in chiaro per i padroni di casa, chiudendo la porta in due occasioni alla Sicula Leonzio, una a Scardina con lo stinco.

La Paganese inizia a venir fuori con il tempo, quando con un calcio piazzato la squadra acquisisce consapevolezza. Sono proprio i calci da fermo l’asso nella manica per gli ospiti e nel finale di primo tempo è da un calcio di punizione che arriva il gol del pareggio. Battuta dalla bandiera e gol dalla testa dell’esordiente Panariello che bagna la sua prima in maglia azzurrostellata con la marcatura che rimette in gioco i suoi.

Se il primo tempo è un double face, nella ripresa la Paganese parte già con la consapevolezza di volersi portare a casa la vittoria, la prima in trasferta, la seconda consecutiva. Decisivo il discorso nei 15′ di fuoco negli spogliatoi. Azzurrostellati che alzano di molto il baricentro riuscendo a trovare in pochi minuti il gol del ribaltamento di fronte. Stavolta ci pensa Alberti su cross al bacio di Perri. Buona tenuta della palla, cross alto per la testa di Alberti che la manda a terra e il rimbalzo beffa il portiere avversario.

La Paganese sfiora anche il tris, ma tiene bene il gioco senza forzare, approfittando di una Sicula Leonzio stanca e che quasi accontentata della sconfitta. L’inerzia, però, cambia nel finale: 85′ e arbitro che troppo generosamente concede un rigore alla Sicula Leonzio. Perri in svicolata si imbatte con il braccio d’appoggio sul pallone: pochi dubbi, giallo e penalty con Sicurella che non sbaglia. Da qui le squadre si giocano il tutto per tutto per portare a casa il bottino pieno. Impresa che non riesce a nessuna delle due.

Gli azzurrostellati escono imbattuti, ma con l’amato in bocca per una sfida giocata egregiamente messa a repentaglio da un’applicazione troppo severa del match.

PH Credit Ufficio Stampa Paganese Calcio