Serie D I. Countdown sul campionato: si parte sull’acceleratore

Chiuso il 2017 e archiviato da parecchie settimane il girone di andata, la Serie D domenica tornerà a riempire gli stadi di Italia.

Nel girone I si partirà con partite molto importanti e qualche scontro diretto. Andiamo quindi ad analizzare mach per match che cosa ci aspetta nel prossimo week-end calcistico.

L’Ercolanese avrà, almeno sulla carta, una partita molto semplice. Al Solaro arriverà, infatti, il Paceco, che ospite la penultima posizione in classifica. Pallino dei granata è tornare alla vittoria, ma soprattutto al gol, componente che manca e mette in bilico le prestazioni della squadra. All’andata fin√¨ con la vittoria dei granata, che poi si posizionarono al primo della classifica. I siciliani arrivano da una serie davvero negativa, quattro sconfitte ed un pareggio nelle ultime cinque, ma precedentemente ancora sconfitte. La squadra di Squillante ha bisogno di punti per mettere pressione alle dirette concorrenti e rientrare nella zona play-off che dista solo tre lunghezze.

La Nocerina partirà da un match davvero complicato, quello contro la Vibonese, candidata alla zona play-off. Squadra quella rossoblu, che non ha attraversato di certo un inizio stagione semplice, con la sensazione di vivere in un limbo, tra la Serie D e la Serie C con partite rimandate, un mercato da rifare e un avvio ritardato di almeno un mese. Con il passare dei turni la Vibonese si è imposta arrivando ad occupare il terzo posto in classifica. La Nocerina vive anch’essa una situazione complicata, seconda della classe ma con l’incertezza e le difficoltà economiche della società. Morgia e i giocatori hanno garantito massimo impegno, la risposta di questa promessa arriverà dal campo. I molossi sono una delle migliori difese del girone, con sole 13 marcature subite, ma la Vibonese segna tanto. Sono infatti 33 i gol fatti posizionandosi dietro solo al Troina. Al Razza si prospetta, quindi spettacolo.

L‘Ebolitana avrà il primo scontro diretto del 2018 andando a sfidare il Palazzolo. Squadra ostica questa, che nonostante la classifica dà filo da torcere alle proprie avversarie. Gli eburini di Alfonso Pepe dovranno spingere sull’acceleratore e trovare subito la vittoria proprio per agguantare i gialloverdi ed allontanarsi dalla zona retrocessione.

Sfida suggestiva per la Gelbison di De Felice, che all’andata proprio contro l’Acireale trovò la sconfitta, la prima della stagione prima di ingranare e posizionarsi a metà classifica. I rossoblu questa volta affronteranno i siciliani nel proprio stadio dove i cilentani hanno trovato 7 risultati utili su nove partite disputate, 3 vittorie e 4 pareggi. Reduce dalla sconfitta contro il Portici, comunque, la squadra vallese non scenderà in campo doma.

Il Portici affronterà il Messina, in un’altra sfida da scontro diretto. I biancoscudati a pari punti con il Portici, ma in zona play-out vorrebbero iniziare l’anno in maniera positiva. Gli azzurri di Maiuri arrivano dalla vittoria nel derby contro la Gelbison, e vorranno sicuramente replicare quanto fatto nella partita di andata, una vittoria netta e sonora che ha permesso agli azzurri di iniziare alla grande il loro esordio in D.

Cristina Mariano

Condividi