Serie C/C Gelbison a Cerignola, De Sanzo: “Lottare con umiltà”

Nella consueta conferenza stampa prepartita, il tecnico della Gelbison, Fabio De Sanzo, ha presentato il match di domani pomeriggio a Cerignola contro i gialloblu di Pazienza, valevole per la sesta giornata del girone meridionale di Serie C.  “Ci aspetta una partita tosta e importante” – ha esordito l’ex trainer della Paganese – “il Cerignola dispone di giocatori rilevanti che hanno già vinto questa categoria e la Serie D.  Michele Pazienza è un allenatore preparato ed è stato anche mio compagno di squadra (al Foggia nella stagione 1999-2000). Sanno giocare a calcio anche grazie alle loro individualità”.

Aldilà dell’impegno probante, chiaro è lo spirito che De Sanzo si aspetta dai rossoblu: “Non so se riusciremo a vincere, ma mi auguro che la prestazione sia quella della scorsa settimana. Ricordiamo che il nostro obiettivo è quello della salvezza, e dobbiamo lottare e combattere per raggiungerlo.  Tutti noi sappiamo che occorre gettare il cuore oltre l’ostacolo ogni partita, consapevoli che non dobbiamo vincerle tutte. Giochiamo in questo girone con diverse squadre superiori alla nostra: proprio per questo occorre utilizzare la sciabola e non andarci per il sottile. Dobbiamo avere la convinzione di lottare, correre per prendere l’avversario,  questo è l’unica cosa che chiedo, e di farlo con umiltà. L’ importante è vedere un gruppo che cresce: che si vinca o si perda, se si dà tutto c’è poco da dire ai ragazzi. Tutto si può migliorare, ma non dobbiamo essere per forza belli, piuttosto concreti”.

Contro i pugliesi potrebbe rivedersi Vittorio Graziani, che ha scontato il turno di squalifica: “Tutti possono partire titolari” – afferma De Sanzo – “punto su tutta la rosa anche perchè abbiamo diverse defezioni. Tutti sono indispensabili anche perchè ci sono cinque cambi a partita. Gioca chi sta meglio”.

Domani assenti per infortunio Cargnelutti, con l’ex calciatore della primavera romanista tra i migliori in campo contro il Taranto, che ne avrà per una decina di giorni come riferito dallo stesso tecnico, oltre ad Uliano e Foresta in infermeria da diverse gare. Con ogni probabilità sarà riproposto il 3-5-2. che è un marchio di fabbrica dell’allenatore calabrese.

Il Cerignola ha interrotto nello scorso turno contro il Monopoli una serie di tre risultati utili consecutivi: la metà delle sue realizzazioni (3 su 6)  sono state siglate da Malcore, che segnò anche nell’ ultimo confronto al Monterisi, era la Poule Scudetto di Serie D. Tuttavia sono state anche 8 le reti incassate dall’ Audace in questa fase iniziale del torneo, la quart’ultima difesa. Ed è anche su questo che puntano De Sena e compagni per dare continuità alla rotonda vittoria contro il Taranto. Il match, che inizierà domani alle 17,30 sarà diretto da Sfira di Pordenone, (seconda designazione nel girone, dopo il 2-2 tra Giugliano e Picerno della terza giornata) i suoi assistenti saranno Palla di Catania e Paggiola di Legnago. Il quarto uomo Zangara di Catanzaro.