Serie A. Empoli e Bologna d’anticipo, ko Genoa e Carpi

EMPOLI-GENOA 2-0 – L’Empoli batte 2-0 il Genoa nell’anticipo del nono turno di Serie A e lo aggancia a quota 10 all’undicesimo posto in classifica. Gli azzurri si impongono grazie alle reti di Krunic al 44′ del primo tempo e di Zielinski al 12′ della ripresa. Successo meritato per i toscani che comandano quasi sempre la partita contro un ‘Grifone’ sottotono che si rende raramente pericoloso dalle parti di Skorupski.

In avvio di partita si rende subito pericolosa per due volte la squadra di Giampaolo grazie a Zielinski che al 3′ conclude di sinistro dal limite dell’area impegnando Perin, bravo a deviare in angolo, e al 9′ va al tiro con un bolide di destro che termina a lato di poco.

BOLOGNA-CARPI 2-1 – Il Bologna supera 2-1 il Carpi in trasferta e fa suo il derby emiliano valido per il nono turno di Serie A, lasciando cos√¨ l’ultimo posto in classifica e salvando la panchina di Delio Rossi.

Alla rete del vantaggio biancorosso realizzata da Letizia al 24′ del primo tempo hanno risposto Gastaldello e Masina al 2′ e al 48′ della ripresa. Il Carpi ha giocato in dieci uomini dal 38′ della prima frazione per l’espulsione di Lollo. I felsinei salgono a quota 6 portandosi al terz’ultimo posto, mentre i biancorossi restano fermi a 5 punti.

Al ‘Braglia’ di Modena l’avvio di partita è favorevole al Carpi e già dopo 3′ sono pericolosi con Matos, l’ex viola sfugge in velocità a Krafth ma la sua conclusione da ottima posizione finisce fuori. Al 23′ la squadra di Sannino passa in vantaggio: cross di Gabriel Silva per Letizia che scambia con Borriello prima di battere Da Costa con un diagonale. Al 38′ si complica la partita per il Carpi che resta in dieci per la giusta espulsione di Lollo che compie un intervento duro su Krafth.

Il Bologna trova il pareggio in apertura di ripresa. Su azione d’angolo Rizzo è libero di concludere dal limite col sinistro, palla che si infrange sul palo ma Gastaldello è pronto a ribadire il pallone in rete. Trovato il pari i felsinei al 5′ potrebbero passare in vantaggio ma Mounier fallisce la deviazione sotto porta su un pallone prolungato da Diawara dopo un’azione d’angolo.

Gli uomini di Delio Rossi fanno la partita, il Carpi si chiude a riccio ma capitola al terzo minuto di recupero: cross a giro di Brienza dalla destra, Belec smanaccia servendo però Masina che, a due metri dalla porta, regala il derby ai suoi. (ADN)

 

 

Condividi