Sensazioni Azzurre. Il gioco delle tre carte per il titolo

Questa settimana torna Sensazioni Azzurre, la rubrica senza peli sulla lingua di Giuseppe Giannotti che raddoppia:

Il gioco delle 3 carte dei tre lassù in lotta per il titolo Spalletti di sicuro era il più sgamato, il più esperto, forse il più furbo, ma al momento prima che la matematica lo dica non è stato così, sicuro il più ingenuo, se pensi che un giorno in almanacco leggeremo pioli o Inzaghi campioni d’Italia, è assurdo, chi avrebbe accettato Pioli a Napoli?

Il tecnico milanista pensava di allenare Sampdoria, Bologna,  Udinese e si trova la per meriti e voglia. Il giovane Simone Inzaghi lo sfottevano perché a Roma vinceva solo trofei, ecco, il trofeo può vincerlo ancora e ci metterà forse pure lo scudetto, capisci che rabbia per l’esperto Spalletti che avevamo noi, bravissimo a riportare il Napoli in Champìons. Ma Il Napoli è come quel tennista che è arrivato al tie break e si arrende, perchè?

Eppure le motivazioni a Napoli sono uniche, si abboffano di complimenti alla città al cibo alla cordialità, cose che vediamo da decenni,la promessa di vincere un titolo la poteva fare solo uno il Re è così fu, questi promettono solo di chiamare i procuratori… il calcio è diventato un circo, dove il clown e il pubblico che, anziché far sorridere viene deriso.

PS: domenica ultimo respiro con Sarri e mou gasato dalla coppa sconosciuta possono ancora dare pepe al campionato, sempre che Spalletti nn si faccia dare un altra lezione da quell’altro filosofo dell Empoli

…FNS💙

a cura di Giuseppe Giannotti