Scarpa d’oro 2018-2019. C’è un intruso tra i big d’Europa

Il vino più invecchia e più diventa buono, questo è un detto che calza a pennello per Fabio Quagliarella. Sta facendo ammattire tutti con i suoi gol d’alta scuola. Nonostante i 36 anni riesce ancora regalare spettacolo con le sue giocate a volte fuori dal normale. Sin qui nella stagione corrente ha raccolto 29 presenze, 21 gol e 7 assist con la maglia blucerchiata della Sampdoria.

Un rendimento pazzesco che ha aperto all’ex Napoli nuovamente le porte della nazionale. Infatti, il ct azzurro Roberto Mancini, sorpreso dalla continuità messa nelle prestazioni ma consapevole dell’enorme talento del giocatore di Castellammare di Stabia, ha deciso di chiamarlo a se per dare una svolta alla nazionale in vista delle qualificazioni a Euro 2020.

Mancini mi vuole in campo o nel suo staff? √à stata questa la piccola battuta di Fabio Quagliarella dopo la chiamata in azzurro del tecnico ex Inter. Il ct della nazionale italiana di fatto sabato sera è pronto a buttarlo nella mischia dal primo minuto in occasione del match valevole per le qualificazioni a Euro 2020 contro la Finlandia. L’ultima volta che Fabio Quagliarella partiva titolare nella Nazionale italiana in una gara ufficiale risale a 10 anni fa: Italia-Cipro, match valevole per le qualificazioni al Mondiale in Sudafrica (2010) che terminò con il successo degli azzurri per 3-2. Dopo essersi messo alle spalle la nefasta vicenda legata al poliziotto stolker, Fabio Quagliarella ha ritrovato una grande serenità mentale che dimostra sopratutto nel terreno di gioco mettendo in mostra colpi che fanno arricciare la pelle.

Oltre ad inserirsi con gran merito nel giro della nazionale, Fabio Quagliarella si è intrufolato di prepotenza anche nella classifica marcatori della Scarpa d’Oro 2018-19. L’attuale capocannoniere della Serie A si è piazzato sul podio andando a ricoprire la terza posizione, davanti a CR7.

In testa c’è tanto per cambiare la pulce Lionel Messi, che grazie alla deliziosa tripletta siglata nell’ultimo turno di campionato contro il Real Betis si è portato a quota 58 punti, allungando sul secondo classificato Kylian Mbappe, che a margine del match con l’Olympique Marsiglia di Mario Balotelli si è divorato la doppietta fallendo dal dischetto.

Come da regolamento ogni giocatore percepisce un certo punteggio ad ogni goal siglato a seconda del campionato in cui milita. Il coefficiente della UEFA per Germania, Inghilterra, Spagna, Italia e Francia vale due punti per ogni rete messa a segno. Mentre per i campionati minori come l’Eredivise, la Jupiler League, la Superligaen o Liga portoghese è solo 1,5.

Nelle recenti stagioni a contenersi la scarpa d’oro sono stati pressoch√© gli stessi, ovvero Lionel Messi, Cristiano Ronaldo e Luis Suarez. Riuscirà Fabio Quagliarella ad impadronirsi della scarpetta d’oro facendosi largo tra i big d’Europa? Chissà, da lui ci si può aspettare di tutto.

CLASSIFICA

1. 58 Lionel MESSI (Barcellona)

2. 50 Kylian MBAPPÉ (Paris Saint-Germain)

3. 42 Fabio QUAGLIARELLA (Sampdoria)

4. 38 CRISTIANO RONALDO (Juventus)

5. 38 Krzysztof PIATEK (Milan)

6. 36 Robert SKOV (Copenaghen)

7. 36 Robert LEWANDOWSKI ( Bayern Monaco)

8. 36 Sergio AGUERO (Manchester City)

9. 36 Luis SUAREZ (Barcellona)

10. 34,5 M’baye DIAGNE (Galatasaray)

 

Nunzio Marrazzo