Scafatese 1922. Imparato e Cherillo stendono il Buccino, gialloblù superano il giorne di coppa

Buona anche la seconda per la Scafatese di Angelo Teta che, battendo anche il Buccino, si assicura il primo posto nel Girone O di Coppa Italia Dilettanti e il passaggio al turno successivo nella competizione. Mister Teta conferma il 4-3-3 che ha battuto l’Alfaterna sostituendo nell’undici titolare soltanto Cherillo, sostituito da Mascolo, ma nei primi minuti di gioco sono gli uomini di Pietropinto a rendersi pericolosi per ben due volte: al 4′ punizione di esterno destro di Ciranna che chiama agli straordinari Palladino, ancora una volta impeccabile, mentre nemmeno 60 secondi più tardi è Ietto a fallire il tap-in che poteva risultare decisivo. Pericolosa spesso la compagine ospite, soprattutto con calciatori come Medaglia, Petagine e Malafronte che, al 24′ ci prova con un tiro dalla distanza parato ancora agevolmente dall’estremo difensore canarino. Dopo la mezz’ora la Scafatese riesce a riprendere nuovamente le redini del gioco e a rendersi pericolosa soprattutto con i numerosi corner a rientrare, ma è da una punizione dalla trequarti di Manzo che nasce l’occasione del gol del vantaggio: dopo un batti e ribatti in area Imparato conclude lestamente verso la porta e fredda Pergamena per il vantaggio giallobleu che fa riacquistare nuovamente fiducia e voglia di far bene ai suoi.

Nella ripresa Teta sostituisce Mascolo con Cherillo e al 60′ è proprio il numero 20 a realizzare il gol che chiude i giochi: il lancio lungo sarebbe diretto verso Evacuo, in fuorigioco, ma il numero 9 si disinteressa del pallone e favorisce  l’inserimento di Cherillo che beffa Pergamena e, a porta vuota, sigla il raddoppio.
La seconda rete innervosisce gli uomini del Buccino e la Scafatese sfiora il tris ben due volte, prima quando il cross di Squillante non pesca di poco Evacuo e poi quando il nuovo entrato Mosca, di testa, indirizza benissimo verso la porta ma trova un ottimo Pergamena.

Il triplice fischio finale vale per la Scafatese i tre punti e il passaggio del turno, un ottimo biglietto da visita in vista di un campionato che si preannuncia scoppiettante.

SCAFATESE: Palladino 03, Squillante 01, Gambardella, Iannini, Imparato, Mannone, Manzo Vincenzo, Avino (62′ Sorriso), Evacuo (85′ Romano), Mascolo (65′ Cherillo), Manzo Pasquale (78′ Mosca).
A disposizione: Amodio, Amendola, Romano, Vecchione 02, Falco 01, Sorriso, Elefante 02, Mosca, Cherillo
All: Teta

BUCCINO: Pergamena, Maltempo 01, Fernando (73′ Tipaldi), Ciranna, Ietto, Casale, Petagine, Lordi, Campione (49′ Senatore), Medaglia, Malafronte 02 (49′ Cozzolino).
A disposizione: Di Bellomo 02, Murano 01, Verdi 02, Cozzolino 02, Cestaro 02, Doukourè, Sansone 01, Senatore, Tipaldi.
All: Pietropinto

RETI: 41′ Imparato, 66′ Cherillo

Arbitro: Michele Onorato di Nola
Assistenti: Remo De Rosa e Mario D’Amato di Salerno
Note: Ammoniti: Squillante (S), Manzo Pasquale (S), Sansone (B), Lordi(B). Calci d’angolo: 7-4

Pasquale Formisano
Responsabile Ufficio Stampa
Scafatese Calcio 1922

Condividi