Scafatese 1922. Cesarano regala Mosca, Teta ritrova il pupillo

Un inizio stagione tormentato per Michele Mosca, che prima aveva firmato con il Pomigliano, per poi passare in poco tempo all’Audax Cervinara. Ora la destinazione che sembra definitiva: la Scafatese. L’attaccante classe ’97 arriva in gialloblù ed esordisce nella seconda giornata di Coppa Campania.

Una nuova avventura per Mosca, ma soprattutto un reparto offensivo decisamente pesante per Angelo Teta, che già poteva contare su un attacco pericolosissimo. Ora una pedina in più: Michele Mosca, che ha conquistato il tecnico dei canarini proprio in occasione dell’avventura dell’anno scorso con il Poggiomarino, dove ha segnato gol decidendo le partite in maniera positiva.

Condividi