Savoia-Giugliano. Il doppio ex Fava: “Sarà uno spettacolo dentro e fuori dal campo”

Dopo il derby contro il Nola, vinto per 2-0, il Savoia scenderà in campo per la seconda sfida casalinga consecutiva, contro il Giugliano. Un derby che in Serie D non si viveva da diverso tempo, ma che nella stagione 2017/2018 ha visto la formazione di Franco Fabiano vincere e poi conquistare il campionato.

Passano gli anni, ma non cambia l’atmosfera. Giugliano e Savoia sono due tra le più calde tifoserie della Campania, che muovono un numero importante di persone durante il match. Lo sa bene Dino Fava, che ha vissuto gli anni della promozione sia con la maglia del Savoia, che con quella del Giugliano. In casa gialloblù l’attaccante è arrivato proprio nella scorsa annata, dopo aver contribuito alla vittoria del campionato degli oplontini.

“Savoia e Giugliano sono due piazza a cui sono rimasto molto legato -spiega ai nostri microfoni Dino FavaStanno facendo un campionato straordinario, una al secondo e l’altra al terzo posto. E’ bellissimo vederle l√¨. Già lo scorso anno il Giugliano aveva fatto un’ottima squadra -continua- Bastavano pochi innesti per ritoccarla e cos√¨ ha fatto. Ora sta dicendo la sua, mentre il Savoia aveva dichiarato che avrebbero voluto un campionato di vertice. E’ un peccato che ci sia il Palermo, perchè in un modo o nell’altro squadre di quel blasone, con certe tifoserie, le fanno salire. Però la sconfitta del Palermo col Savoia e il pareggio con la Palmese fanno capire che il calcio è bello per quello, non c’è niente di scontato, è tutto imprevedibile”.

Questione tecnica e pronostico: “Fare un pronostico è davvero difficile, perchè comunque sono due squadre che stanno bene. Conosco Agovino -aggiunge l’attaccante rossoblù- e so che non andrà l√¨ per arroccarsi, ma si giocherà la partita. Penso che sarà una partita spettacolare ed essendo attaccante per me è bello vedere questo tipo di partite. Sarei voluto andare a vederlo, ma mia moglie credo che mi avrebbe ammazzato avendo una domenica libera -scherza- Credo che sarà uno spettacolo sia dentro che fuori dal campo”.