Savoia. Contro il Rende il “Giraud” resterà chiuso

Mentre il Savoia prosegue gli allenamenti in vista del match di domenica contro i calabresi del Rende, torna in auge il derby contro il Torrecuso, in cui si è assistito alla vittoria della compagine oplontina condita da un’invasione di campo da parte di una frangia di tifosi torresi alla ricerca della pregiata maglia bianco scudata. In seguito a tale episodio, il Giudice Sportivo ha inflitto alla società oplontina una multa di 200 euro con la chiusura dello stadio “Alfredo Giraud” per un turno di campionato.

Ecco quanto si evince dal comunicato del Giudice Sportivo:
Euro 2.000,00 SAVOIA 1908 S.R.L.S.S.D.
Per avere propri sostenitori in campo avverso;
– nel corso del secondo tempo, fato oggetto uno degli A.A. del lancio di sputi, oggetti di vario genere, spruzzi di acqua e di altri liquidi;
Рdeterminato il ritardo dell´inizio della gara per essersi alcuni di essi ( circa 10 ) riversati sul terreno di gioco al fine di montare uno striscione sulla rete di recinzione;
Рcausato l´interruzione della gara, dopo che erano trascorsi alcuni secondo dal suo inizio, in quanto presenti sul terreno di gioco, tentavano di montare un altro striscione;
– acceso nel proprio settore numerosi fumogeni;
– posizionatisi, per l¬¥intero svolgimento della gara a cavalcioni sulla rete di recinzioni, divelto la stessa per circa 20 metri nonchè i paletti che la sostenevano, tanto da cerare un varco per l¬¥ingresso libero sul terreno di gioco che gli stessi invadevano al termine della gara per festeggiare i calciatori della propria squadra. Si fa obbligo di risarcire i danni se richiesti e documentati.

In settimana, anche l’Ad Quirico Manca, rilasciando un’intervista ai colleghi dello Strillone, aveva espresso tutta la sua contrarietà sull’episodio, ipotizzando il pericolo di sanzioni. Per adesso la società oplontina non ha ancora rilasciato dichiarazioni a riguardo.

 

Gianfranco Collaro

Condividi