Sant'Antonio Abate-Marchesa

Il carattere non basta al Sant’Antonio Abate: la Sarnese cala il poker esterno

La Sarnese espugna il Comunale di Santa Maria la Carità, “casa” del Sant’Antonio Abate: 4-2 il punteggio finale a favore della capolista

La cronaca

Moduli speculari per i due tecnici: dopo le dimissioni di Nastri, in panchina al Sant’Antonio c’è Rosanova, che sceglie Orlando e Balzano ai lati di Maravolo. Farina, invece, conferma lo stesso undici visto contro l’Agropoli, con Padin ancora preferito a Evacuo. La partita inizia subito su buoni ritmi e, dopo una dozzina di minuti di studio, si sblocca in favore dei padroni di casa: un tiro cross dalla sinistra viene respinto corto da Maiellaro, e sulla palla vagante si avventa il più giovane in campo, Fraciello, che con il tap-in porta in vantaggio in Sant’Antonio. I giallorossi tengono bene il campo, ma alla prima occasione, la capolista pareggia: angolo dalla sinistra, la palla arriva a Vitolo il cui tiro strozzato diventa un assist per Cassandro, che ci mette la testa e insacca. Le due squadra giocano a viso aperto, anche le occasioni non sono moltissime: ci prova il Sant’Antonio con Balzano, ma il suo tiro è centrale. Con una conclusione di Cassandro terminata alta, il primo tempo va in archivio con le squadre sull’1-1.

C’è un volto nuovo al rientro dagli spogliatoi: è quello di Davide Evacuo, che prende il posto di Padin al centro dell’attacco. Sarà, come sempre, decisivo, sebbene in una veste differente. La prima chance è per la Sarnese, con la grande conclusione di Cassandro, su cui Colantuono vola a mettere in angolo. Il Sant’Antonio risponde con un lancio per Orlando, su cui è provvidenziale l’uscita di Maiellaro. La palla potenzialmente buona capita al decimo sui piedi di Pellecchia, che però da ottima posizione calcia alto. Due minuti dopo, altra occasione per la Sarnese, con Logrieco che prova a superare in uscita Colantuono, ma con il sinistro in scivolata manda non lontano dall’incrocio. All’ora di gioco, Farina inserisce Salerno e Sbordone al posto di Logrieco e Cassandro, passando ad un offensivo 4-2-3-1. Al ventesimo, ecco che la Sarnese opera il sorpasso: su azione da calcio piazzato, la palla arriva a Ciampi, che calcia forte superando Colantuono. Al 69’ ottima ripartenza del Sant’Antonio che arriva al tiro con Orlando, trovando l’ottima risposta di Maiellaro. Due minuti dopo, Evacuo ha sul destro la palla per chiudere il match, ma è provvidenziale la chiusura di Esposito, che si immola per negare il gol al bomber granata. Ad undici dalla fine, la Sarnese trova il tris: Evacuo controlla perfettamente un pallone in area, e con freddezza e precisione, anziché tirare, appoggia a Yeboah che davanti a Colantuono con il sinistro non sbaglia. Partita finita? Macché! In due minuti, infatti, arrivano due gol: prima il Sant’Antonio la riapre con Sorriso, che si inserisce con i tempi giusti sul secondo palo, poi la Sarnese cala il poker con Sbordone ancora su assist di Evacuo. Dopo sette minuti di recupero, ecco il triplice fischio, con la seconda partita consecutiva con quattro reti all’attivo per la Sarnese, dopo quelle rifilate all’Agropoli in settimana.

Il tabellino

SANT’ANTONIO ABATE-SARNESE 2-4 (primo tempo 1-1)
MARCATORI: 12’ Fraciello (SAA), 29’ Cassandro (SAR), 65’ Ciampi (SAR), 79’ Yeboah (SAR), 82’ Sorriso (SAA), 84’ Sbordone (SAR)
SANT’ANTONIO ABATE (4-3-3): Colantuono; Cesarano, Vitale, Esposito, Acampora; Fraciello, Conte, Sorriso; F. Orlando, Maravolo (55’ Passariello), Balzano. A disposizione: Russo, Di Leo, Dinacci, Carbone, Norcia, Francese, C. Orlando, Di Riso. Allenatore Gaspare Rosanova
SARNESE (4-3-3): Maiellaro; Caruso, Ciampi, Vitolo, Dentice; Cozzolino, Cassandro (62’ Sbordone), Logrieco (62’ Salerno); Pellecchia (74’ Lopetrone), Padin (46’ Evacuo), Yeboah (85’ Siano). A disposizione: Somma, Losasso, Della Monica, Carpentieri. Allenatore Francesco Farina.
ARBITRO: Mattia Romeo di Genova
AMMONITI: Maravolo, Sorriso, Passariello (SAA); Evacuo
NOTE: Partita disputata a porte chiuse. Angoli 4-7. Recupero 3’ pt e 7’ st