San Marzano, tutto facile: quattro reti al Cervinara

La cronaca. Mister Fabiano non stravolge la formazione rispetto all’undici titolare nella finale di coppa. Si rivede tra i titolari capitan Lettieri, a cui il tecnico affida le chiavi della mediana. Sul fronte opposto, Iuliano tiene inizialmente in panca Furno, Castellano e Signorelli, impostando i suoi col 4-3-3.

La prima opportunità è di marca blaugrana e arriva con una combinazione tutta di prima: Armeno sventaglia per Marotta, assist per la volée di Lettieri che si perde di poco a lato. Pericolosa la risposta caudina al 19’, con Cirielli che si libera bene al limite ma trova la respinta di Palladino; sul pallone si fionda Sbordone che manda in orbita da buona posizione.

Monologo del San Marzano nella seconda metà del primo tempo. Al 24’ il punteggio si sblocca: Elefante raccoglie un cross di Armeno smorzato dal vento, anticipa Scolavino che lo stende in area. L’arbitro indica il dischetto e Prisco spiazza il portiere per il vantaggio dei padroni di casa.

I blaugrana sfiorano il raddoppio al 27’ con Elefante, che manda sul fondo con una “forbice” su sponda di Prisco. Senza fortuna anche il colpo di testa di quest’ultimo al 29’. Il vento rende più velenose le conclusioni di Elefante su punizione al 33’ e il cross di Armeno al 41’; in entrambi i casi la sfera finisce fuori.

Il San Marzano riparte subito forte. Dopo 39 secondi Scolavino è costretto a un miracolo sul colpo di testa ravvicinato di Prisco. L’estremo caudino cicca l’uscita al 3’, Elefante lo anticipa ma manda di un soffio oltre la traversa. Una conclusione debole di Montoro anticipa il miracolo di Scolavino sul colpo di testa ravvicinato di Prisco. Quest’ultimo al 10’ innesca Elefante che converge al limite e di precisione infila il raddoppio sul secondo palo.

Lettieri tiene impegnato l’estremo ospite al 14’ con una sventola dal limite, poi Montoro chiede invano un rigore al 23’ dopo una rapida combinazione tra Elefante e Marotta. Al 31’ Tarascio sfiora la traversa dal limite, ma il tris arriva ugualmente al 37’: Camara da poco entrato ruba palla a un difensore e serve Castagna che deve solo accompagnarla in porta.

Al 40’ leggerezza di Palladino in piena area, Di Girolamo respinge la conclusione, poi ancora una volta Sbordone conclude fuori a porta sguarnita. Al 41’ su cross di Dentice, incomprensione tra Scolavino e Orfanos, con quest’ultimo che devia fortuitamente nella propria porta per il 4-0. Prima del triplice fischio il San Marzano fallisce tre opportunità per la cinquina con Casillo, Camara e Lettieri, che legittimano ulteriormente il successo blaugrana.

TABELLINO 

SAN MARZANO (4-3-3): Palladino; Fernando (13’ st Velotti), Chiariello, Di Girolamo, Armeno (31’ st Dentice); Tarascio, Lettieri, Montoro (29’ st Casillo); Marotta (25’ st Castagna), Prisco (36’ st Camara), Elefante. A disposizione: Ragone, Tranchino, Marzano, Esposito. Allenatore: Fabiano.

AUDAX CERVINARA (3-5-2): Scolavino; Mercaldo (17’ st Orfanos), Cioffi, Palumbo, Guida; Caro Ochoa (36’ st Castellano), Cimino (36’ st Casale), Barbato (17’ st Russolillo); Sbordone, Cirelli, Giordano (29’ st Piccolo). A disposizione: De Lucia, Abissina, Furno, Signorelli. Allenatore: Iuliano.

ARBITRO: Castello (Ercolano). Assistenti: Napolitano (Caserta) e Marcone (Nocera Inferiore).

RETI: 25’ pt Prisco rig., 10’ st Elefante, 37’ st Castagna, 41’ st Orfanos aut.

NOTE. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Chiariello (S), Orfanos (A). Calci d’angolo: 10-1. Recupero: 1’ pt; 3’ st.