San Marzano. Pratica Sant’Agnello chiusa in un tempo, tris blaugrana

Il San Marzano liquida la pratica Sant’Agnello col punteggio di 3-1. La tripletta del re dei bomber Meloni chiude i conti già all’intervallo contro la formazione di mister Guarracino, che mette in evidenza carattere e temperamento a dispetto della bassissima età media.

La cronaca. Pirozzi rinuncia ai vari Caso, Velotti, Marotta e Falanga. Ed è costretto a un cambio in extremis in formazione: il Vincenzo Liccardi blaugrana accusa un fastidio nel riscaldamento, dentro Meloni dal 1’. E il bomber la sblocca subito, trasformando un rigore procurato da Camara con una fuga sulla destra, interrotta dal Vincenzo Liccardi ospite.

Camara è una spina nel fianco dei costieri, ma su due iniziative sul fronte destro, Meloni e Nuvoli non riescono a concretizzare. Si vede il Sant’Agnello al 16’, De Bellis chiude in corner una rapida combinazione tra Caputo e Di Maio.

Al 20’ il raddoppio nato ancora dai piedi di Camara, che scappa in ripartenza e serve basso per il piattone chirurgico di Meloni dal limite dell’area.

Gli ospiti non stanno a guardare e alzano il baricentro. Pressing e rapido giro palla per i ragazzi di Guarracino, che al 30’ accorciano le distanze con Caputo sugli sviluppi di un fallo laterale. Protesa in avanti, la formazione costiera presta il fianco al contropiede, ma al 40’ Potenza spreca con un tiraccio la fuga di Meloni a destra.

In pieno recupero arriva il tris con un’azione corale sul versante sinistro. La Montagna raccoglie una corta respinta e di testa serve a Meloni l’assist per il 3-1, score sul quale si va al riposo.

Occasioni col contagocce nella ripresa. Al 14’ Camara divora una ghiottissima chance: Meloni lo innesca in contropiede, ma il francese centra il portiere Gemito in uscita, fallendo il possibile 4-1.

Al 38’ rapido botta e risposta. Starita elude l’uscita di Palladino ma trova la respinta della difesa; sul fronte opposto Gemito esce puntualmente per fermare Colarusso scattato sul filo del fuorigioco. Il colpo di testa debole di Meloni al 43’ chiude le ostilità sul definitivo 3-1.

SAN MARZANO (4-3-3): Palladino; Fernando, De Bellis, Chiariello, Dentice (27’ st Cesarano); Matute (34’ st Colarusso), Lettieri (7’ pt La Montagna), Nuvoli; Camara (31’ st Maiorano), Meloni, Potenza (11’ st Spinola). A disposizione: Pedace, Franza, Tranchino, Liccardi I. Allenatore: Pirozzi.

SANT’AGNELLO (3-5-2): Gemito; Longobardi (44’ pt Palomba), Calabrese, Liccardi II (6’ st Mandara); Gargiulo, Coppola J., Chierchia (6’ st Coppola G.), Caputo (24’ st Mentana), Esposito; Di Maio (6’ st Starita), Solimeno. A disposizione: Palumbo, Damiano, Gentile, Terracciano. Allenatore: Guarracino (squalificato, in panchina Donnarumma).

ARBITRO: Spera (Barletta). Assistenti: Frisulli e Pipola (Ercolano).

RETI: 2’ pt rig., 20’ pt e 47’ pt Meloni (SM), 30’ pt Caputo (SA).

NOTE. Spettatori 400 circa. Ammoniti: Caputo (SA), Dentice (SM), Chiariello (SM). Calci d’angolo: 3-4. Recupero: 5’ pt; 3’ st.