Salerno Guiscards. Vittoria, reti e spettacolo col Gragnano

SALERNO GUISCARDS-GRAGNANO 4-3

SALERNO GUISCARDS (4-2-3-1): Pastore; Germano, Foglia, De Dominicis, Cavaliere (73′ Lanzara); Ciardiello (92′ Basile), Iannone; Darhrham, Avallone (64′ Chianese), Canigiani (77′ Saggese); De Cesare (57′ Orrico). A disposizione: Scannapieco, Grassadonia, Vaiano. All. Guadagno

Gragnano (4-3-3): Picucci; Lettieri, La Mura, Santonicola F., Abagnale (55′ Cosenza); Contaldo (55′ Palumbo F.), Alfano, Cascone; Elefante (70′ Iovine), Santonicola R., Santarpia. A disposizione: Mascolo, Coppola, Somma, Palumbo L., Tramontano, Nastro. All. Barba

ARBITRO: Della Mura di Nocera Inferiore
RETI: 10′ Santarpia (G), 12′, 50′ Avallone (S), 63′ Orrico (S), 70 Iannone (S), 74′, 88′ Iovine (G)
NOTE: Spettatori 50 circa. Ammoniti: Avallone (S); La Mura (G), Iannone (S); Cascone (G), Chianese (S), Santonicola R. (G), Saggese (S). Al 95′ espulso Cosenza (G). Al 96′ Basile (S) ha fallito un calcio di rigore. Angoli 5-3 per la Salerno Guiscards. Recupero 0 pt, 4’+2′ st

SALERNO – Al termine di una partita dalle tante emozioni, la Salerno Guiscards ha superato il Gragnano conquistando la seconda vittoria consecutiva e volando al secondo posto in classifica del Girone G del campionato di Prima Categoria. Gara davvero spettacolare quella giocata al Terzo Tempo Village tra due squadre che sin dai primi istanti hanno giocato a viso aperto alla ricerca dei tre punti. Dopo neppure 30 secondi sono stati gli ospiti a rendersi pericolosi con Ruben Santonicola che solo davanti a Pastore ha calciato fuori.

Dopo un minuto, la risposta dei padroni di casa ma Darhrham imbeccato da Germano solo davanti al portiere si è fatto respingere la conclusione. Dopo un tiro di De Cesare, respinto in corner, al 10′ Santarpia con un tiro a giro dal limite dell’area ha portato avanti gli ospiti. Nemmeno due minuti però è la Salerno Guiscards, sugli sviluppi di una rimessa laterale, con una girata da urlo di Matteo Avallone ha trovato subito il pari.

Dopo l’inizio sprint, la Salerno Guiscards schierata da mister Dario Guadagno con il 4-2-3-1 con le novità Cavaliere in difesa e Canigiani esterno ha provato a creare altri pericoli ma sul finire del primo tempo sono stati gli ospiti ad andare ancora vicini al gol con una girata di Santonicola terminata di poco fuori e con un tiro di Santarpia, con la deviazione di Foglia che ha sfiorato la traversa. A inizio secondo tempo, però dopo un colpo di testa di Ciardiello terminato di poco fuori, la Salerno Guiscards ha trovato subito il vantaggio. Al 50′ sempre su azione da rimessa laterale, Avallone si è avventato su un pallone vagante battendo di sinistro il portiere del Gragnano.

Palla al centro e subito Santonicola ci prova in diagonale sfiorando il palo. Sul capovolgimento di fronte Canigiani ha pescato De Cesare in area ma l’attaccante dei foxes non è riuscito a calare il tris. La terza rete è arrivata al 63′ con Orrico, entrato proprio al posto del numero 9, che ha capitalizzato un assist di Canigiani che, a sua volta, aveva rubato palla ad un difensore ospite. Al 70′, poi, Iannone su calcio di punizione ha siglato il gol del 4-1 che sembrava davvero aver chiuso il match. Al 74′ Iovine, appena entrato, però, sempre su punizione ha segnato il 4-2. A quel punto il Gragnano si è tuffato in avanti, lasciando il baricentro e tanti spazi alla Salerno Guiscards che però non è riuscita ad approfittarne. Dopo aver reclamato un rigore, gli ospiti a due minuti dalla fine hanno trovato ancora il gol con Iovine da pochi passi.

Il finale è stato incandescente, poi in pieno recupero dopo una fuga di Orrico, Cosenza salva con la mano sulla linea il tiro a botta sicura di Basile. Espulsione e rigore per la Salerno Guiscards ma proprio Basile si è fatto ipnotizzare da Picucci. Subito dopo il fischio finale con la Salerno Guiscards del presidente Pino D’Andrea che ha festeggiato così la terza vittoria in quattro giornate. Niente male per una neopromossa.