Salerno Guiscards va KO con la Giffonese, decide Tedesco

GIFFONESE-SALERNO GUISCARDS 1-0

GIFFONESE (4-4-2): Manfredonia; Macari (90′ Lardo), Vetromile, Gallo, Carmando; Fierro, Fortunato (58′ Giella), Tedesco, Munno (39′ Pfeifer); Adduono (79′ Mancino), Mele. A disposizione: Romeo, Liambo, Troisi, Naddeo, Intagliatore. All. Pessolano

SALERNO GUISCARDS (4-3-3): Pastore; Germano (52′ Grassadonia), Vaiano (34′ Foglia), De Dominicis, Mogavero; Iannone, Viviano (83′ Cavaliere), Contente (65′ Ciardiello); Darhrham, De Cesare, Canigiani (60′ Romano). A disposizione: Esposito, Lanzara, Amato, Saggese. All. Guadagno.

ARBITRO: De Vincentis di Napoli
RETE: 70′ Tedesco
NOTE: Gara disputata a porte chiuse. Ammoniti: Mogavero (S); Viviano(S), Romano (S); Grassadonia (S). Espulso al 24′ per doppia ammonizione De Cesare (S). Angoli 3-4 per la Salerno Guiscards. Recupero 3’pt, 6’+1′ st 

GIFFONI VALLE PIANA – Si è interrotta sul campo della Giffonese la striscia positiva della Salerno Guiscards. Dopo due vittorie e d un pari negli ultimi tre match, la squadra di mister Dario Guadagno è uscita a mani vuote al termine di un match tutto sommato equilibrato. Senza Bosco e Avallone, il tecnico dei foxes ha riproposto un 4-3-3 puro con Canigiani e Darhrham ai fianchi di De Cesare mentre in difesa Germano e Vaiano hanno completato il reparto con De Dominicis e Mogavero.

A centrocampo fosforo e sostanza sono stati assicurati dal terzetto formato da Iannone, Viviano e Contente. I piani della squadra salernitana sono cambiati subito, quando al 24′ proprio il numero nove De Cesare per proteste è stato espulso dal direttore di gara. La Giffonese che in parità numerica aveva cercato il gol tramite soluzioni dalla distanza ha provato ad alzare il baricentro, lasciando spazi alle ripartenze ospiti. Così al 40′ Darhrham tutto solo davanti a Manfredonia ha sprecato il gol del vantaggio. A inizio ripresa la squadra di mister Pessolano ha poi cercato di alzare i ritmi andando al tiro tre volte nei primi minuti: al 48′ con Pfeifer, al 51′ con Fierro di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo e poi al 53′ con Carmando il cui diagonale è uscito di poco alla sinistra di Pastore. Mister Guadagno che aveva già inserito Foglia al posto dell’infortunato Vaiano ha provato a cambiare qualcosa inserendo anche Grassadonia, Romano e Ciardiello al posto di Germano, Canigiani e Contente.

La Salerno Guiscards così, nonostante l’inferiorità numerica, è riuscita a tenere testa alla Giffonese, rischiando relativamente poco anche senza mai riuscire a creare pericoli in zona offensiva. Il match si è sbloccato poi al 70′ con una grande conclusione di Tedesco dai venti metri, dopo una respinta della Salerno Guiscards. Dopo quattro minuti, Ciardiello ha sfiorato il palo, mentre poi nel convulso assedio finale prima al 92′ e poi al 95′ la Salerno Guiscards ha avuto l’opportunità di tirare due calci di punizione dal limite ma prima Romano e poi Mogavero hanno alzato troppo la mira.

A fine gara inevitabile il rammarico in casa Salerno Guiscards, raggiunta al quarto posto in classifica proprio dalla Giffonese a quota 17 punti, ma la testa è già al match in programma domenica prossima, quando al Terzo Tempo Village, arriverà la capolista Virtus Junior Stabia.