Salernitana-Roma 0-1. Giallorossi di misura, primo ko in campionato per i granata

Inizia con una sconfitta la stagione in Serie A della Salernitana di mister Davide Nicola. I granata sono usciti sconfitti dall’Arechi al cospetto della Roma di Jose Mourinho. Nonostante le molteplici occasioni da gol create dai giallorossi, la squadra ospite si è imposta di misura. A stendere la Salernitana è stata la rete di Cristante, arrivata nella prima frazione di gioco.

ROMA STRARIPANTE, I GIALLOROSSI LA SBLOCCANO CON CRISTANTE. SALERNITANA POCO CONCRETA

A rompere gli indugi del match ci pensa la Roma, sfiorando la rete del vantaggio dopo soli quattro minuti di gioco. A mettere i brividi alla formazione granata di Nicola è Zaniolo che in ripartenza, su errore di Coulibaly, si divora il gol del vantaggio da posizione invitante. Poco dopo la squadra di Mourinho crea una nuova palla gol sempre con Zaniolo. Il calciatore giallorosso mette nuovamente a dura prova la Salernitana con una violenta bordata, parata miracolosamente da Sepe.

La prima vera risposta della formazione padrona di casa arriva al 18esimo di gioco con un missile dai 25 metri di Bonazzoli che impegna e non poco Rui Patricio. A ridosso della mezz’ora la Roma preme ancor più il piede sull’acceleratore sfiorando in rapida successione la rete del vantaggio, prima con una punizione di Dybala e poi con un bordata di un indomabile Zaniolo. Dopo le tante occasioni create, la squadra di Mourinho trova la tanto agognata rete con un tiro dai 20 metri di Cristante, conclusione che spiazza Sepe.

Nel finale della prima frazione è sempre la Roma a dettare legge, sfruttando la poca concretezza in fase offensiva della Salernitana. Non a caso, l’ultima azione degna di nota dei primi 45 è giallorossa ed arriva con Dybala che stampa la sfera sul palo.

LA SALERNITANA CAMBIA APPROCCIO, MA NON BASTA. LA ROMA PASSA ALL’ARECHI

Nella ripresa la Salernitana di Nicola cambia l’approccio, adottando un atteggiamento decisamente propositivo rispetto al primo tempo. Questo però non basta ai granata perché a creare palle gol concrete è sempre la Roma. A creare la prima chance da rete del secondo tempo sono proprio i giallorossi, portandosi ad un passo dallo 0-2 con Dybala che a pochi passi dalla porta risulta poco lucido. Al 67’ è ancora una volta Zaniolo a cercare la gioia del gol con una staffilata dal limite che si spegne di poco al lato. Nonostante le diverse sortite offensive della Roma, la Salernitana con caparbietà e spirito di sacrificio resta nel vivo del match.

Nei minuti cruciali della gara, la squadra granata di mister Nicola prova a creare qualche grattacapo alla retroguardia giallorossa con imbucate improvvise e azioni personali. Tuttavia, i guantoni di Rui Patricio restano immacolati. Nel finale, la Roma si prende la scena e anche il pallone, nascondendolo ai granata fino al triplice fischio. Così come successo nei minuti conclusivi della prima frazione, a chiudere il match è la squadra di Mourinho sfiorando l’ennesimo gol dello 0-2 con Karsdorp.

TABELLINO

SALERNITANA-ROMA 0-1 (0-1 pt)

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Fazio, Bronn; Candreva, L. Coulibaly (73’ Kristoffersen), Vilhena, Kastanos (54’ Ribery), Mazzocchi (62’ Sambia); Botheim (62’ Valencia), Bonazzoli.

A disposizione: Micai, Sorrentino, Bradaric, Veseli, Sambia, Ribery, Valencia, Radovanovic, Kristoffersen, Kechrida, Capezzi, Motoc, Iervolino, Pirola. Allenatore: Davide Nicola.

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Cristante, Pellegrini, Spinazzola; Dybala (89’ El Sharaawy), Zaniolo (79’ Wijnaldum); Abraham (68’ Matic).

A disposizione: Svilar, Boer, Matic, Shomurodov, Vina, Celik, Kumbulla, Wijnaldum, Bove, Zalewski, Afena-Gyan, Tripi, El Sharaawy. Allenatore: Jose Mourinho.

DIRETTORE DI GARA: Simone Sozza di Seregno

ASSISTENTI: Dario Cecconi (sez. Empoli) – Filippo Bercigli (sez. Firenze)

QUARTO UOMO: Niccolò Baroni (sez. Firenze)

VAR: Gianluca Aureliano (sez. Bologna) – Mauro Vivenzi (sez. Brescia)

ESPULSIONI:

AMMONITI: Coulibaly (28’), Gyomber (39’), Kastanos (40’), Smalling (48’), Ibanez (72’)

MARCATORI: Cristante (33’)

RECUPERO: 1’ (pt), 4’ (st)