Salernitana. Lotito aggiunge un’altra “filiale”?

Secondo indiscrezioni, pare che le preghiere di molti tifosi salentini si stiano per avverare. Sembrerebbe infatti che sia molto vicina la cessione della società giallorossa da parte della famiglia Tesoro. La notizia ufficiale della messa in vendita arriverà gioved√¨ 12 febbraio tramite conferenza stampa. Leggendo tra le righe e ascoltando le voci di corridoio sembrerebbe inoltre che il prossimo presidente sia una vecchia, neanche tanto vecchia, conoscenza del calcio già presidente di due società. Si tratterebbe di Claudio Lotito, attuale presidente di Salernitana e Lazio. Per quanto riguarda la Salernitana, la società sarebbe anche proprietà di Marco Mezzaroma, che sembrerebbe indagato per bancarotta fraudolenta assieme all’attuale allenatore dell’Inter Roberto Mancini. Per lui è stato chiesto il rinvio a giudizio a causa del fallimento dell’Img Costruzioni. Lotito, legalmente non potrebbe essere proprietario di due società che militano nella stessa categoria. Per questo è probabile che l’operazione che porterebbe l’imprenditore ad acquistare il Lecce, finisca con l’aiuto di un prestanome. Un’altra ipotesi potrebbe essere quella che Lotito lasci la totale gestione, almeno temporanea, della Salernitana a Mezzaroma. I granata in piena corsa per la promozione in serie B nella prossima stagione, essendo al secondo posto dietro il Benevento, ritroverebbero Lotito proprio in seguito alla promozione. Queste, però, sono tutte ipotesi. Quello che sembrerebbe avvalorare tale ipotesi è la scelta (non) casuale di Alberto Bollini come allenatore dei giallorossi salentini. Bollini, infatti, vanta nel suo curriculum il ruolo di allenatore e responsabile del settore giovanile della Lazio. Con la squadra capitolina, tra l’altro, ha anche vinto due campionati Primavera, il primo nella stagione 2000/2001 e l’altro nella stagione 2012/2013. Sempre nella stessa giornata, cioè gioved√¨, ci potrebbe essere un’altra sorpresa. √à da qualche giorno che si vocifera di una rescissione contrattuale di Fabrizio Miccoli, ex capitano del Palermo attualmente in forze proprio nella squadra della suo città, il Lecce, cos√¨ come c’era stata la voce di una sua cessione nell’ultima sessione di mercato invernale. La circolazione di questa notizia potrebbe essere collegata alla sua possibile ed imminente nomina nello staff dirigenziale della stessa società leccese. Gioved√¨, quindi, Miccoli rescinderebbe il contratto, potrebbe appendere le scarpette al chiodo ed iniziare la sua nuova avventura come Presidente del Consiglio d’Amministrazione.

Cristina Mariano