Salernitana-Lecce 1-2. Lo scontro salvezza va ai salentini, decisivo Strefezza

Salernitana al tappeto. Il Lecce di Baroni espugna l’Arechi, mettendo le mani sulla prima vittoria in stagione. I salentini hanno portato a casa i primi tre punti del campionato imponendosi con il punteggio di 2-1 nello scontro salvezza contro la Salernitana di Davide Nicola. Un ko brusco per i granata che arriva dopo cinque risultati utili di fila (1 vittoria e 4 pareggi). Alla squadra di casa non è bastato l’autogol di Gonzalez per vanificare il gol del momentaneo 1-0 dei salentini, siglato da Ceessay. La Salernitana si è vista punita nel finale da un gol di Strefezza, frutto anche di una prestazione incolore. Per la squadra di Nicola si tratta della seconda sconfitta in campionato dopo quello all’esordio con la Roma. Grande passo indietro per la Salernitana di Nicola, sopratutto sul piano della prestazione. La sosta relativa agli impegni delle nazionali di certo permetterà ai granata di riflettere sugli errori commessi e di ricaricare le pile in vista della trasferta in Emilia contro il Sassuolo, in programma il 2 ottobre.

CESSAY GELA LA SALERNITANA, LECCE IN VANTAGGIO 


Salernitana e Lecce partono forte sin dai primi istanti di gioco, mettendo in campo grande intensità. I granata impiegano appena quattro minuti per trovare la rete del vantaggio su una ripartenza micidiale, ma la rete di Coulibaly viene annullata per posizione di offside. La risposta del Lecce non si fa attendere e arriva con una bordata da posizione ravvicinata di Ceesay che si divora la rete del vantaggio. Nonostante la ghiotta occasione dei salentini di Baroni, la squadra di Nicola non demorde e continua ad attaccare mostrando ottime trame di gioco. Al quarto d’ora, i granata ci riprovano: cross di Candreva per Mazzocchi che di rovesciata manda sul fondo. Per quest’ultimo, proprio oggi, è arrivata la prima convocazione dalla Nazionale di Roberto Mancini. Dopo minuti di equilibrio, è  il Lecce a fiutare la via del gol con un tiro di Banda dalla trequarti che termina in out. Le due formazioni continuano ad affrontarsi a viso aperto anche nei minuti finali. Proprio poco prima dell’intervallo arriva una doccia gelida per la Salernitana, calata vistosamente nel finale. Il Lecce di Baroni, dopo aver retto l’urto alle incursioni dei granata, in ripartenza trova la rete del vantaggio con Ceessay chiudendo il primo tempo avanti di un gol.

L’AUTOGOL DI GONZALEZ ILLUDE I GRANATA. IL LECCE ESPUGNA L’ARECHI

La Salernitana ritorna in campo agguerrita e determinata. I granata di mister Davide Nicola, dopo la doccia fredda rimediata negli ultimi minuti del primo tempo, si mettono alla ricerca costante del gol. Rete del pari che arriva al 55’ sugli sviluppi di un corner grazie all’autogol di Gonzalez che sul cross di Candreva devia nella propria porta. Galvanizzata dal momento favorevole e da un pubblico  incandescente, poco dopo il gol del pari la formazione padrona di casa sfiora il raddoppio con un destro al volo di Piatek, arrivato su spunto di Candreva. Il Lecce, però, resta nel vivo della gara cercando di gelare nuovamente il pubblico dell’Arechi con colui che l’ha sboccata, Ceesay. L’attaccante dei salentini impensierisce la retroguardia granata in più circostanze, creando più di qualche brivido a Sepe. Favorito da una manovra offensiva tutt’altro che fluida della Salernitana, il Lecce gela l’Arechi ancora nei minuti finali. I salentini si riportano in vantaggio grazie ad un super gol di Strefezza, in gol con una conclusione di pregevole fattura. Rete che permette al Lecce di espugnare l’Arechi, mettendo a referto la prima vittoria in stagione. Inutili gli innumerevoli tentativi di acciuffare il pari della Salernitana nei minuti di extra time.

TABELLINO

SALERNITANA-LECCE 1-2 ( 0-1 pt)

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Bronn, Daniliuc, Gyomber (46’ Bradaric); Candreva (82’ Valencia), Coulibaly (46’ Kastanos), Maggiore, Vilhena, Mazzocchi; Dia (76’ Botheim), Piatek (67’ Bonazzoli).

A disposizione: Fiorillo, De Matteis, Pirola, Motoc, Capezzi, Kastanos, Bradaric, Sambia, Valencia, Bonazzoli, Botheim. Allenatore: Davide Nicola.

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Pongracic, Baschirotto, Pezzella (74’ Gallo); Askildsen (66’ Blin), Hjulmand, Gonzalez (66’ Bistrovic); Banda (78’ Oudin), Ceesay, Di Francesco (78’ Strefezza).

A disposizione: Bleve, Brancolini, Cetin, Gallo, Tuia, Umtiti, Blin, Bistrovic, Helgason, Colombo, Listkowski, Oudin, Rodriguez, Strefezza. Allenatore: Marco Baroni.

DIRETTORE DI GARA: Daniele Doveri di Roma 1

ASSISTENTI: Christian Rossi (sez. La Spezia) – Nicolò Cipriani (sez. Empoli)

QUARTO UOMO: Giacomo Camplone (sez. Pescara)

VAR: Paolo Mazzoleni (sez. Bergamo) – Matteo Passeri (sez. Gubbio)

ESPULSIONI:

AMMONITI: Coulibaly (10’), Gonzalez (60’)

MARCATORI: Ceessay (43’), Aut. Gonzalez (55’), Strefezza (83’)

RECUPERO: 3’ (pt), 5’ (st)