Salernitana-Lecce 1-2. I granata si svegliano troppo tardi, i lupi si impongono all’Arechi

Dopo la bella vittoria al Barbera ai danni del Palermo, arriva una grande amarezza per la Salernitana di mister Gregucci. I granata cadono tra le proprie mura contro il Lecce di Fabio Liverani per 2-1, rimediando il primo ko casalingo del 2019.

IL MATCH ‚Äî Il Lecce ci mette appena 24 secondi per regalare il primo brivido alla Salernitana. I salentini ci provano subito con un tiro velenoso di Mancosu, palla al lato. Subito dopo è ancora Mancosu a farsi vedere con un tiro dal limite che non lascia scampo a Micai. La sblocca il fantasista ex Benevento, il quale realizza la sua settima rete in Serie B. All’8′ è Falco a tentare la fortuna con un tiro su punizione, palla tra le braccia dell’estremo difensore granata. Salernitana fa molta fatica ad entrare nel vivo del match. Doppia chance al 18′ ancora per gli ospiti prima con Falco e poi con una botta ravvicinata di Mancosu, i granata si salvano. I lupi continuano a spingere, la Salernitana non riesce ad arginare gli attacchi dei ragazzi di Liverani. Due minuti dopo la doppia occasione gli ospiti trovano un altro varco per fare male i padroni di casa con Tachtsidis che con un bel filtrante innesca l’ex Salernitana Palombi che a tu per tu con Micai non sbaglia portando i suoi sul 2-0. Al 23′ ancora la compagine di Liverani ad incutere timore con un tiro dalla distanza di Tachtsidis, traiettoria facile preda di Micai. Solo al 26′ arriva la prima conclusione in porta dei granata con un assolo di Jallow che tenta il tiro senza però trovare lo specchio della porta. Al 35′ altra bordata dei salentini con una conclusione dal limite di Scavone, traiettoria che si spende sul fondo. Una prima frazione tutt’altro che felice per i granata. E come se non bastasse al 36′ mister Gregucci è costretto ad usufruire di un cambio a causa di un dolore alla piede destro accusato da Akpa Akpro che esce dal campo in barella. Il centrocampista ivoriano torna a fare i conti con la botta rimediata a margine del match con il Palermo. La prima frazione termina sul doppio vantaggio per i salentini. Granata negli spogliatoi sotto i fischi copiosi del pubblico dell’Arechi.

La ripesa inizia cos√¨ come è stata la prima frazione, ovvero, con il Lecce a dettare legge. Al 47′ infatti i lupi sfiorano la rete del 3-0 con il neo entrato La Mantia che crossa dalla destra per Scavone che si inserisce e calcia spedendo la palla alta. Dopo la conclusione il numero 30 dei lupi cade a terra per via di una leggera spinta di Djavan Anderson, ma l’arbitro lascia giocare. Al 55′ i granata rispondono con Vitale che dalla sinistra fa partire uno spiovente per Jallow, l’ex Cesena spara alto da buona posizione. I salentini vogliono chiuderla. Al 68′ arriva un’altra chance da gol per i lupi con Pettinari che entra in area ne fa secchi due con una giocata spettacolare e calcia, ma proprio nel momento del tiro il neo entrato viene chiuso da un provvidenziale Mantovani. Poco dopo ci prova Calderoni con una botta al volo di sinistro, palla al lato. √à ancora il numero 27 a provarci sfruttando un pasticcio della retroguardia granata, ma il terzino dei lupi una volta arrivato faccia a faccia con Micai si fa ipnotizzare dall’estremo difensore che fa sua la sfera. Un minuto dopo la Salernitana riapre il match sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Di Gennaro, il quale pesca Jallow in profondità che a sua volta la spara in area dove i lupi deviano sui piedi di Andr√© Anderson che buca Vigorito. Il match si infiamma, la Salernitana si veglia. Granata a caccia del pareggio. All’82’ i ragazzi di Gregucci vanno ad un passo dal pareggio con un assolo del gambiano Lamin Jallow, che prima fulmina tutti con la sua velocità poi si porta la palla sull’interno e calcia, palla di poco fuori. Subito dopo tuona Di Gennaro con una botta dal limite, Vigorito blocca. Nell’extra time i lupi sfiorano il 3-1 con Mancosu che face to face con Micai sbaglia. I granata provano il tutto per tutto, ma non basta. Il Lecce passa all’Arechi. Salernitana Ko.

IL TABELLINO DEL MATCH

SALERNITANA-LECCE 1-2 ( 0-2 pt)

SALERNITANA (3-4-2-1): Micai, Mantovani, Gigliotti, Perticone, Pucino (62′ Di Gennaro), Akpa Akpro (39′ Minala), Castiglia (76′ Bocalon), Vitale, D. Anderson, A. Anderson, Jallow.

A disposizione: Vannucchi, Bernardini, Schiavi, Casasola, Mazzarani, Di Gennaro, Minala, Orlando, Rosina, Vuletich, Djuric, Bocalon. Allenatore: Angelo Adamo Gregucci.

LECCE (4-3-1-2): Vigorito, Fiamozzi, Meccariello, Lucioni, Calderoni (83′ Venuti), Tachtsidis, Petriccione, Scavone, Mancosu, Palombi (63′ Pettinari), Falco (46′ La Mantia).

A disposizione: Bleve, Riccardi, Cosenza, Venuti, Bovo, Arrigoni, Lepore, Haye, Marino, Pettinari, Tabanelli, La Mantia. Allenatore: Fabio Liverani.

Direttore di gara: Lorenzo Maggioni di Lecco

Assistenti: Fabrizio Lombardo (sez. Sesto San Giovanni) – Mattia Scarpa (sez. Reggio Emilia).

Quarto uomo: Antonio Di Martino (sez. Teramo)

Ammoniti: Lucioni (27′), Tachtsidis (66′), Minala (72′)

Espulsi:

Marcatori: Mancosu (4′), Palombi (20′), Andr√© Anderson (71′)

Tiri: 8-11

Tiri in porta: 2-5

Fuorigioco: 3-3

Corner: 3-4

Recupero: 3′ (pt), 5′ (st)

Condividi