Salernitana. Iervolino: “Speranze ridotte”, Milan: “Arbitri mediocri”

Torna a farsi sentire il presidente della Salernitana, Danilo Iervolino, e lo fa pochi giorni dopo il KO di Roma dello scorso weekend.

“Chiaro che le speranze si riducono, dobbiamo essere realisti” – afferma il numero uno dei granata – “Contro la Roma è stata una partita bellissima, con tanta energia. Abbiamo giocato per 80 minuti meglio dei giallorossi, ma gli episodi ci hanno condannato”. 

Iervolino parla anche della rinuncia al ricorso da parte dell’Udinese: “Ho apprezzatto molto l’atteggiamento dell’Udinese, perchè dopo due gradi di giudizioni era chiaro che avevano tutte le ragioni per non aver disputato la partita. Mi auguro che anche il Venezia possa farlo. L’ultima volta c’è stata una polemica, non vorrei innescarne un’altra. Abbiamo ottimi rapporti con la società. Credo sia giusto giocare, poi chi vuole vincere deve farlo sul campo”.

Non solo il massimo dirigente, anche Maurizio Milan, amminsitratore delegato della Salernitana interviene con un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport: “Oltre l’amarezza sportiva per l’andamento della gara, a Roma abbiamo fatto i conti con l’ennesima direzione di gara mediocre” – dice l’ad granata, che aggiunge – “Punizioni inventate e gestioni dei cartellini discutibile, questa è la conferma della mediocrità della nostra classe arbitrale”