Salernitana-Hellas Verona 2-1. La sfida salvezza va ai granata, la decide Dia al fotofinish

Lo scontro salvezza va alla Salernitana. Dopo le due sconfitte di fila contro Lecce e Sassuolo, i granata di mister Davide Nicola ritrovano la vittoria battendo tra le mura amiche dello stadio Arechi l’Hellas Verona di Cioffi. La compagine campana porta a casa tre punti d’oro in chiave salvezza dopo una partita sofferta, decisa dal gol di Dia al fotofinish. Sono tre punti pesantissimi quelli conquistati dalla Salernitana. I granata attualmente salgono in undicesima posizione con 10 punti a referto.

DA UN PISTOLERO ALL’ALTRO, SALERNITANA IN VANTAGGIO

Dopo una prima fase di gioco molto equilibrata, Salernitana ed Hellas Verona provano a venire fuori dagli schemi, iniziando ad affrontarsi a muso duro. La prima occasione è degli scaligeri con una palla in profondità per Depaoli, murato prontamente da Sepe in uscita. La riposta dei granata, più ghiotta rispetto ai gialloblù, arriva al minuto 15: cross di Mazzocchi per Candreva che di testa manca lo specchio della porta. Subito dopo è nuovamente la squadra padrona di casa a pungere, trovando la rete del vantaggio con il pistolero Piatek. L’attaccante sfrutta una debacle difensiva del Verona per andare in profondità e punire Montipò a pochi passi. Gol arrivato grazie ad un millimetrico assist di Bonazzoli. Da un pistolero all’altro. Per assistere alla prima concreta chance da gol del Verona, bisogna attendere il minuto 35. I gialloblù si portano ad un passo dal pareggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. A rendersi protagonista è Gunter che stampa la sfera sulla traversa con un colpo di testa. A chiudere in crescendo la prima frazione di gioco è però la Salernitana.  I granata cercano il gol del raddoppio prima con  Radovanovic e poi con il pistolero Piatek.

LO SCONTRO SALVEZZA VA ALLA SALERNITANA. DECISIVO DIA

In avvio di ripresa l’Hellas Verona rimette la gara sui binari dell’equilibro, mettendo a segno la rete del pareggio. I scaligeri agguantano il pari con il gol di Depoli, bravo a sfruttare il cross di Doig, ma sopratutto la dormita generale in area dei difensori granata. I gialloblù ci protendono gusto e vanno alla ricerca dell’1-2, sfiorandolo con una giocata di Doig. Favorito da una Salernitana troppo passiva, il Verona si procura un calcio di rigore per un presunto fallo di mano di Radovanovic. Penalty che però viene revocato con l’ausilio del Var. L’Hellas Verona spinge a tutta forza e al 78’ sfiora ancora una volta il gol del vantaggio con l’ex Verdi che scheggia il palo con una rasoiata. Dopo le innumerevoli sortite degli scaligeri, la Salernitana trova la forza e la lucidità di rispondere e lo fa portandosi in vantaggio al fotofinish con un super gol di Dia, imparabile per Montipò. Dopo la rete, gli animi divampano a causa di un invasione di campo che causa un parapiglia tra le due formazioni. Il direttore di gara placa gli animi sfoggiando molteplici cartellini rossi. Nel rush conclusivo la Salernitana si chiude a riccio, mettendo a segno una vittoria indicativa per l’obiettivo salvezza.

TABELLINO

SALERNITANA-HELLAS VERONA 2-1 (1-0 pt)

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber (90’ Bronn), Daniliuc, Pirola; Candreva (90’ Sambia), Coulibaly, Radovanovic, Maggiore (9’ Vilhena), Mazzocchi; Bonazzoli (59’ Botheim), Piatek (59’ Dia). 

A disposizione: Fiorillo, De Matteis, Bronn, Bradaric, Motoc, Sambia, Kastanos, Capezzi, Vilhena, Iervolino, Valencia, Dia, Botheim. Allenatore: Nicola.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Hien, Gunter, Ceccherini (86’ Cabal); Depaoli (86’ Faraoni), Tameze, Veloso (71’ Sulemana), Doig; Hrustic (71’ Kallon), Verdi; Henry (46’ Djuric).

A disposizione: Chiesa, Berardi, Perilli, Cabal, Faraoni, Terracciano, Hongla, Cortinovis, Sulemana, Kallon, Djuric, Piccoli. Allenatore: Cioffi.

DIRETTORE DI GARA: Davide Ghersini di Genova.

ASSISTENTI: Gianluca Sechi (sez. Sassari) – Gaetano Massara (sez. Reggio Calabria)

QUARTO UOMO: Francesco Cosso (sez. Reggio Calabria)

VAR: Luigi Nasca (sez. Bari) – Lorenzo Maggioni (sez. Lecco).

ESPULSIONI: Ceccherini (96’), Radovanovic (96’)

AMMONITI: Piatek (22’), Hien (23’), Sulemana (79’), Sambia (91’)

MARCATORI: Piatek (18’), Depaoli (55’), Dia (94’) 

RECUPERO: 2’ (pt), 5’ (st)

NOTE: Lovato infortunato durante il riscaldamento, Maggiore out per problemi muscolari al nono minuto di gioco