Salernitana. Granata verso l’Udinese, Nicola: “Match ostico, contento del mercato”

Dopo il ko interno incassato al debutto stagionale in campionato contro la Roma, la Salernitana domani alle ore 18:30 sarà impegnata allo stadio Dacia Arena contro l’Udinese di Sottil. Trasferta ardua per la formazione granata che proverà a riscattare la sconfitta patita per mano dei giallorossi mettendo a segno i primi tre punti della stagione. Alla vigilia della sfida contro i friulani, ha parlato mister Davide Nicola. Il tecnico della Salernitana ha presentato il match di domani attraverso la consueta conferenza stampa pre gara.

LA CONFERENZA STAMPA DI NICOLA

“L’Udinese è un avversario ostico, ha un sistema di gioco consolidato. Attaccano egregiamente, con equilibrio e qualità. Recuperano Beto, hanno gente di spessore e esterni rapidi nell’uno contro uno. Il terzetto arretrato ha un’ottima intesa, si conoscono a memoria. Dovremo essere preparati a sfruttare i loro punti deboli. Oggi abbiamo visto per la prima volta Boulaye Dia. E’ un attaccante moderno. Ha struttura fisica, sa giocare prima punta ma attacca bene la profondità e gli spazi. L’impressione è stata ottima, fisicamente sta bene. Radovanovic e Bradaric? Hanno solo la necessità di aumentare i carichi di lavoro. Stesso discorso per Maggiore. Mazzocchi a sinistra? E’ importante avere calciatori di livello nello stesso ruolo. Sono felice che la questione legata a Pasquale si sia risolta definitivamente. A sinistra abbiamo anche Bradaric che a me piace tantissimo. Hanno caratteristiche differenti è evidente, torneranno utili entrambi. Se cerchiamo un altro difensore centrale? A me piace la squadra che è stata costruita. Non vedo l’ora di trasformare questo gruppo in una Salernitana competitiva. Dovremo mettere in campo la mentalità giusta. La società che sta lavorando senza trascurare alcun dettaglio.Valencia? E’ un patrimonio della società, sono contento di poter lavorare quotidianamente con lui. Se mi aspettavo una Salernitana rivoluzionata in chiave mercato? “A inizio mercato abbiamo scelto alcuni calciatori da trattenere affinché rappresentassero l’ossatura della Salernitana. Non mi meravigliano i 12-13 innesti nuovi. Vogliamo essere altamente competitivi e disputare un ottimo campionato”.