Roma. Giallo sul rientro di Totti: dicembre o 2014?

Come sta Francesco Totti? Quali sono le reali condizioni del capitano e simbolo della Roma, oggi piu’ che mai importante per una squadra che sembra aver trovato la strada per ottenere quelle soddisfazioni a lungo negate ai tifosi giallorossi. Totti e’ uscito dal campo per un infortunio muscolare durante la gara col Napoli del 18 ottobre. E da allora si sono inseguite diagnosi piu’ o meno veritiere, ipotesi e congetture sul suo rientro in campo. Ma i tempi sembrano allungarsi e non si vede luce fuori dal tunnel. Ieri la Roma ha diffuso un comunicato ufficiale che certo non ha chiarito alcun dubbio: “Totti ha effettuato oggi a Villa Stuart una ecografia di controllo che ha dato esito rassicurante. Il calciatore continuera’ il percorso riabilitativo e sara’ nuovamente visitato tra 7/10 giorni”. Come dire: non sappiamo nulla. Il termine “esito rassicurante” sembra piu’ una frase di circostanza che una reale valutazione medica. Da Villa Stuart, ovviamente, non trapela nulla. Anche se certamente lo stesso professor Mariani (quello che ha ricostruito il ginocchio di Totti dopo il gravissimo infortunio del 2005) non puo’ dire ancora quando il capitano potra’ tornare a giocare. Totti soffre, come da bollettino medico, di una “lesione miotendinea ai muscoli ischiocrurali della coscia destra” e il suo ritorno in campo avverra’ solo quando sara’ completamente guarito. Una prudenza necessaria vista la sua veneranda eta’ (calcistica) e la buona condizione dei giallorossi che stanno disputando un campionato super anche senza di lui, cosa che suggerisce di non affrettare i tempi per poter consegnare a Garcia il suo miglior giocatore nel momento in cui piu’ ne avra’ bisogno. Si sa che Totti vorrebbe esserci nella sfida di San Siro del 16 dicembre contro il Milan, gara che sente sempre e che gli ha dato spesso grosse soddisfazioni. Ma e’ improbabile che accada, mentre di certo lo staff medico suggerira’ di sfruttare anche la pausa natalizia per completare il recupero e restituire Totti al campionato nel 2014, nella speranza che la Roma sia ancora in corsa per lo scudetto. Una scelta fatta, forse, anche in chiave ‘mondiale’. (agi.it)

 

 

Condividi