Rione Terra. Missione fallita, l’avventura play-off finisce a Capri

CAPRI – I playoff per il Rione Terra si concludono in semifinale, ad un passo dall’Eccellenza. Il Givova Capri Anacapri ha rappresentato un ostacolo insormontabile per i flegrei, che però hanno dato battaglia e creato parecchi problemi contro pronostico. Un’avventura che non è passata inosservata, e che il presidente Sergio Di Bonito ha tenuto a sottolineare: “C’è solo da ringraziare questi splendidi ragazzi e il mister, che ci hanno fatto emozionare per tutta la stagione, fissando il punto più alto di questa società. La sfortuna ha voluto che quest’anno quattro partite di playoff non siano state sufficienti per raggiungere l’Eccellenza, ma l’impresa resta”.

CRONACA – La partita inizia bene per il Rione Terra che, dopo aver assorbito i primi cinque minuti di pressione avversaria, passa in vantaggio al 13′ dagli sviluppi di un piazzato, con le conclusioni prima parate di Scherillo e Capogrosso, e poi il tap-in decisivo di Granata. Gli ospiti provano ad approfittare del momento di confusione avversaria, ma senza riuscire a sfondare. La squadra caprese quindi si riorganizza, va prima vicino al pareggio al 26′ con Giliberti di testa sul secondo palo e poi con Riccio sugli sviluppi del seguente angolo dopo la respinta di Navarra, ma un minuto dopo il pareggio si concretizza con una gran conclusione da fuori dello stesso Giliberti.

La rimonta si completa al 39′ con un cross dalla destra e lo stacco aereo sul secondo palo di Principe. Nella ripresa i flegrei provano a riacciuffare il risultato al 51′ con un angolo diretto verso la porta di Carandente che costringe Prete ad un difficile intervento, ma Ranieri cicca il pallone non riuscendo nella ribattuta. Poi una lunga fase di stallo viene interrotta al 75′ da un paio di uscite sbagliate del Rione Terra, ma prima Giliberti e poi Principe non puniscono. Gli ospiti alzano il baricentro e impegnano Prete con una conclusione da fuori di Carandente, ben angolata ma lenta, prima di farsi sfuggire definitivamente la gara con il diagonale vincente di Principe al 91′.